/ Cultura e tempo libero

Cultura e tempo libero | 28 febbraio 2019, 16:45

Il genio di Margherita Hack fa sognare i ragazzi con lo spettacolo "Siamo fatti di stelle"

Questa mattina, giovedì, gli studenti di alcune scuole astigiane hanno assistito allo spettacolo del Teatro degli Acerbi allo Spazio Kor

Un momento dello spettacolo

Un momento dello spettacolo

Stamattina, giovedì, per il cartellone Teatro Scuola Comune di Asti organizzato dal Teatro degli Acerbi in collaborazione con la Fondazione Piemonte dal Vivo e il Progetto Teatro Ragazzi e Giovani Piemonte, gli studenti e insegnanti delle scuole medie Angelo Brofferio e Martiri della Libertà e delle superiori del Liceo Artistico Benedetto Alfieri di Asti hanno assistito allo Spazio Kor allo spettacolo “Siamo fatti di stelle. Omaggio a Margherita Hack" del Teatro Degli Acerbi, con Patrizia Camatel e Giulia Masoero.

Un omaggio ideato, scritto e interpretato da donne per una grande donna del panorama culturale italiano e internazionale: Margherita Hack. Tra racconto di fantasia e ispirazioni alla biografia della studiosa, una storia da gustare “con il naso all’insù” alla scoperta delle meraviglie dell’universo. Al termine gli studenti si sono soffermati a dialogare con le attrici sui temi dello spettacolo e con gli organizzatori sul cartellone e sulle attività per le nuove generazioni allo Spazio Kor.

I prossimi appuntamenti 

Il prossimo appuntamento del cartellone per le superiori sarà venerdì 15 marzo alle 10 con l’atteso spettacolo “La scuola delle scimmie” scritto e diretta da Bruno Fornasari (autore anche di N.E.R.D.s e Il turista). La nota compagnia Teatro Filodrammatici di Milano, con un cast d’eccellenza nel gioco delle parti (tra cui Emanuele Arrigazzi e Previati) e la cifra stilistica che contraddistingue la scrittura di Bruno Fornasari (sempre ironicamente sagace e pungente) porta in scena questo spettacolo sul tema dell’educazione dei ragazzi alla scienza come anticorpo del fanatismo religioso. Uno spettacolo in cui si rompe la quarta parete, coinvolgendo il pubblico e aprendo tanti collegamenti, non solo sulla questione evoluzionismo-creazionismo, ma tanto più su cosa voglia dire porsi delle domande e qual è la responsabilità di certe figure formative, dai docenti ai genitori.

Informazioni e prenotazioni: 388 9775787 (orari: dalle 9.30 alle 17.30). 

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium