/ Solidarietà

Solidarietà | 06 agosto 2019, 13:43

Anche quest’estate le molteplici iniziative AIDO non vanno in vacanza!

Tra i progetti più rilevanti dell’associazione figura naturalmente la Giornata Nazionale AIDO

Anche quest’estate le molteplici iniziative AIDO non vanno in vacanza!

Secondo il Sit, il sistema informativo trapianti, circa sei milioni di italiani hanno espresso la volontà di donare gli organi: il doppio rispetto a soli 15 mesi fa e un abbondante raddoppio se si pensa ai 2,5 milioni registrati al dicembre 2017. Merito delle continue iniziative per informare e sensibilizzare la popolazione e dell’iniziativa “Una scelta in Comune” attiva negli ultimi anni e che prevede, nei Comuni italiani che vi aderiscono, l’obbligo per gli operatori dell’anagrafe di chiedere una dichiarazione di volontà ai residenti maggiorenni che si recano agli sportelli per rinnovare la carte di identità (dati Open.online).

Negli ultimi anni la lista dei comuni aderenti è salita, e le dichiarazioni di volontà hanno visto un aumento omogeneo su tutto il territorio nazionale. “Il Comune di Canelli ha aderito a questa iniziativa dal 2016 dando origine a una collaborazione proficua di cui siamo orgogliosi – spiegano i volontari di AIDO Canelli – Attualmente sono i “millennials”, cioè i ragazzi tra i 18 e i 25 anni, i più generosi ma ricordiamo che non esistono limiti di età per donare: qualche settimana fa, un paziente di 97 anni deceduto a Firenze è stato ritenuto idoneo al prelievo di fegato e i familiari, seguendo la volontà del proprio congiunto, hanno acconsentito al trapianto in un paziente di 60 anni, da tempo in lista di attesa”.

In questa calda estate 2019, i volontari di AIDO Gruppo comunale di Canelli e Sezione Provinciale di Asti non vanno in vacanza, ma sono operativi per organizzare i prossimi eventi che arricchiranno la stagione autunno – inverno: “I progetti sono tantissimi – dichiara il Presidente di AIDO Canelli Fabio Arossa - tornerà la consueta Giornata Nazionale AIDO, verranno allestiti i banchetti per divulgare informazioni sulla donazione di organi e saranno offerte le famose anthurium dalle foglie cuoriformi simbolo d’amore e di solidarietà; inoltre, abbiamo in programma degli incontri divulgativi nelle biblioteche e l’annuale concerto natalizio. Tra gli obiettivi che si pone AIDO vi è anche la promozione della salute e per questo, saranno in programma una serie di eventi legati al benessere per imparare a volersi più bene e per migliorare il nostro stile di vita.

Non ultimo, ci concentreremo ancora sull’informazione che è il punto di forza della nostra attività: il progetto “Una scelta in comune” sta funzionando benissimo, ma ora è necessario concentrarci sui “no”, cioè su circa 1.300.000 persone che, al rinnovo della carte d’identità, non hanno le corrette informazioni, non conoscono l’iter procedurale della donazione o non hanno avuto il tempo di riflettere e per questo scelgono di non rispondere o di dire no. Dobbiamo trasmettere il messaggio dell’importanza della donazione: un gesto che può salvare una vita, che avvicina chi ha bisogno di un trapianto e chi ha desiderio di donare, evitando di demandare una decisione gravosa ai familiari”.

Per aderire all'AIDO è sufficiente compilare il modulo di adesione (scaricabile sul sito www.aido.it, o sul sito www.aidopiemonte.it o sulla nostra pagina Facebook “AIDO Provinciale di Asti”), firmarlo (2 firme) ed inviarlo - unitamente ad una copia del documento di identità - in busta chiusa con affrancatura ordinaria (non occorre raccomandata) presso AIDO Provinciale di Asti – Via Robino 131 – 14053 Canelli (AT)

Ricordiamo, inoltre, che sono diversi i comuni nell'astigiano in cui è possibile associare l’emissione della carta d’identità elettronica alla dichiarazione di volontà in tema di donazione degli organi.

I volontari di AIDO Gruppo Comunale di Canelli e AIDO Sezione Provinciale di Asti sono disponibili a rispondere alle richieste via mail (asti.provincia@aido.it) e tramite messaggio privato da inviare alla pagina Facebook “AIDO Provinciale di Asti”.

Comunicato stampa

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium