/ Cronaca

Cronaca | 11 settembre 2019, 10:39

Arresti domiciliari per un 50enne accusato di aver spacciato cocaina, eroina e metadone

Il provvedimento, emesso dal Tribunale di Asti e reso esecutivo dai carabinieri, ha interessato un soggetto residente a Castagnole delle Lanze

Arresti domiciliari per un 50enne accusato di aver spacciato cocaina, eroina e metadone

Nel corso della giornata di ieri, martedì 10 settembre, i carabinieri della Compagnia di Canelli hanno tratto in arresto il cinquantenne Giuseppe Forte, pregiudicato chiamato a rispondere di spaccio di stupefacenti.

L’uomo è stato fermato da una pattuglia della Stazione di Castagnole delle Lanze, paese in cui è residente, mentre passeggiava tranquillamente in centro paese. Dopo averlo accompagnato in caserma, i militari gli hanno notificato gli arresti domiciliari emessi dal Tribunale di Asti in relazione a fatti risalenti alla fine dello scorso anno.

Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Asti nella persona del Sost. Procuratore Davide Greco e condotte dal Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Canelli, si sono sviluppate a seguito di un sequestro di una dose di cocaina avvenuto durante un normale servizio di controllo del territorio.

I Carabinieri avevano deciso di approfondire cosa si celava dietro quel rinvenimento di cocaina, attuando svariati servizi di osservazione che, supportati anche da prolungate attività tecniche, hanno consentito di scoprire un traffico di stupefacenti che, partendo da Torino, riforniva alcuni clienti del centro astigiano, avendo come unico comune denominatore proprio il castagnolese.

Numerosissime le cessioni registrate: non solo di cocaina, ma anche di eroina e metadone.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium