/ Attualità

Attualità | 17 novembre 2019, 12:05

Questo pomeriggio la Regione conferirà il marchio “Piemonte Eccellenza Artigiana” a 54 imprese

Ventotto operano nel comparto Alimentare, ventisei nel manifatturiero. Tra di loro, purtroppo, non figura nessuna ditta astigiana

L'assessore Andrea Tronzano

L'assessore Andrea Tronzano

La Regione Piemonte, nell’ambito di Restructura 2019 e in collaborazione con le tre associazioni di categoria artigiane (Confartigianato, C.N.A., CasArtigiani), organizza, come di consueto, un’area espositiva dedicata alle imprese artigiane del comparto costruzioni ed edilizia sostenibile e alle imprese dell’Eccellenza Artigiana che operano nei medesimi settori.

In quest’ambito, all’interno dell’Arena Aulenti, questo pomeriggio alle 16,30 si svolgerà il conferimento del marchio “Piemonte Eccellenza Artigiana” a 54 imprese (28 del comparto alimentare, 26 del manifatturiero, purtroppo nessuna astigiana). Protagoniste della manifestazione sono le imprese valutate “eccellenti” da apposite commissioni di esperti, in quanto svolgono lavorazioni eseguite a regola d’arte nel rispetto dei principi cardine fissati da specifici disciplinari di produzione redatti per ciascun settore di appartenenza.

Con l’ingresso di queste nuove imprese, il panorama dell’Eccellenza Artigiana piemontese conta 2.566 riconoscimenti di ditte operanti su tutto il territorio. Il percorso dell’Eccellenza sarà oggetto, nei prossimi mesi, di una rivisitazione ed ammodernamento, che riconosca i mutamenti intervenuti nel mondo dell’azienda artigianale. Temi quali il miglioramento della gestione d’impresa in termini di processi, prodotti, servizi, relazioni, la tradizionalità e il legame con i territori, la formazione continua del titolare e dei suoi collaboratori saranno quindi le basi del nuovo regolamento.

Va altresì ricordato che il marchio è un riconoscimento importante, che attesta professionalità e perizia esecutiva dell’impresa artigiana che lo possiede. Ma, soprattutto, un segno distintivo che identifica le produzioni di qualità e ne garantisce l’origine, offre fiducia ai consumatori, comunica e distingue i prodotti sui mercati nazionali ed esteri.

“L’eccellenza e la qualità del nostro saper fare è uno dei cardini del nostro futuro produttivo - commenta l’assessore regionale alle Attività produttive, Andrea Tronzano - Il marchio è un simbolo che ne accresce il valore e riconosce agli artigiani un tratto distintivo che ne valorizza la produzione. Un ‘made in’ quantomai utile che può dare valore e qualità alla nostra economia”

Files:
 Eccellenza Artigiana 2019 (1.2 MB)

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium