/ Cronaca

Cronaca | 17 novembre 2019, 10:23

Pregiudicato campano arrestato dalla Squadra Mobile, deve scontare 2 anni e 8 mesi per furto di opere d’arte

I reati contestati all’uomo sono stati compiuti nel Salernitano, ma l’uomo si era rifugiato a casa di un parente residente nell’Astigiano

Pregiudicato campano arrestato dalla Squadra Mobile, deve scontare 2 anni e 8 mesi per furto di opere d’arte

Il 13 novembre scorso, personale della Squadra Mobile di Asti ha dato esecuzione al provvedimento di carcerazione reso dalla Procura Generale di Napoli nei confronti di un 48enne pregiudicato campano, che deve scontare una condanna definitiva a 2 anni e 8 mesi.

L’arrestato è ritenuto responsabile di alcuni furti su commissione avvenuti nel territorio salernitano. In particolare, l’uomo, insieme ad altri complici, aveva sottratto da alcune abitazioni diversi quadri d’autore.

Acquisito il provvedimento carcerario e ritenendo che l’uomo fosse presente nel territorio astigiano, personale della Sezione Catturandi della Squadra Mobile della Questura di Asti ha dato il via alle ricerche, rintracciandolo presso un famigliare residente in provincia di Asti. Dopo l’espletamento delle formalità di rito, l’arrestato è stato condotto presso il carcere di Asti.

Per rimarcare l’importanza del contrasto del traffico illecito di opere d’arte va infine ricordato che costituisce, al pari del mercato illegale di droga e armi, un business particolarmente redditizio, tanto da attrarre l’attenzione delle “mafie” che ne gestiscono il mercato a tutti i livelli – dal furto alla vendita – acquisendo ingentissimi guadagni.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium