/ Cronaca

Cronaca | 20 gennaio 2020, 15:50

Asti: tragedia di via Cavour. Trovato il biglietto di addio

Questa mattina un uomo si è tolto la vita gettandosi nella tromba delle scale. Una delle figlie tenta di aggredire la sorella

Asti: tragedia di via Cavour. Trovato il biglietto di addio

Un tragico fatto ha scosso la “sonnecchiosa” Asti nelle prime ore di oggi, 20 gennaio. Una tragedia che mette in luce quanto, a volte, all’interno delle famiglie possano svilupparsi disagi così grandi che in pochi minuti annientano l’esistenza.

Lui, 76 anni gravemente malato, la moglie disabile, 2 figlie che spesso assistevano come potevano i genitori.

Questa mattina R.D.ha deciso che la vita forse era diventata troppo insopportabile e in un attimo dal suo alloggio del terzo piano di via Cavour, accanto al supermercato, apre la porta e le scale diventano la sua tomba.
Ad accorgersene una delle figlie M.D 52 anni che chiama i soccorsi.

L’altra sorella A.D. 46 anni molto scossa , sotto il peso della tragedia inizia ad inveire contro la sorella arrivando a minacciarla.

Spaventata dalla furia la sorella maggiore è fuggita arrivando al Bar Cocchi, l'altra sempre inveendo si è barricata in casa con la madre disabile.

Le donne sono poi state convinte dai carabinieri a farsi visitare presso l’ospedale Cardinal Massaia, visto l’evidente stato di agitazione comprensibilmente sofferto e, alla fine degli accertamenti sanitari, il personale medico ha disposto il TSO per A.D, già sofferente per anoressia ma non in cura preso alcuna struttura sanitaria. Dimesse le altre due donne.

I successivi accertamenti svolti dai Carabinieri hanno permesso di rinvenire sulla scrivania della camera da lettera un biglietto manoscritto della vittima con cui preannunciava il gesto, ringraziando tutti coloro che gli avevano voluto bene e chiedendo alle figlie di stare vicino alla mamma.

Sul posto sono giunti i Carabinieri della Sezione Operativa del N.O.R. di Asti per i rilievi tecnici e la salma è stata affidata ai parenti su disposizione del dottor Greco Sostituto della Procura di Asti.

Betty Martinelli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium