/ Cronaca

Cronaca | 21 gennaio 2020, 18:46

La Camera Penale del Piemonte chiede a tre giudici del Tribunale di Asti di cambiare distretto

"Modalità intimidatorie" spiega l'Associazione Nazionale Magistrati in una nota

La Camera Penale del Piemonte chiede a tre giudici del Tribunale di Asti di cambiare distretto

La vicenda verificatasi al Tribunale di Asti dove un giudice ha letto la sentenza prima che l'avvocato della difesa pronunciasse la sua arringa fa ancora discutere.

In queste ore c'è notizia di uno "scontro" tra avvocati e magistrati.

La Camera penale subalpina ha inoltrato a tre giudici del Tribunale di Asti una lettera con l'invito a chiedere di cambiare settore e distretto.
 Una iniziativa ritenuta "inaccettabile" e "gravemente intimidatoria", per l'Anm del Piemonte.

"Gravemente intimidatorie - prosegue l'Anm in una nota - risultano poi le modalità prescelte, ovvero una lettera diretta personalmente ai magistrati interessati, nella quale si sentenzia una situazione di insanabile perdita di credibilità che sconfinerebbe nell'incompatibilità ambientale".

"Non spetta ad alcuno, e nemmeno agli avvocati fare pressioni sugli organi costituzionali o istituzionali" - ha spiegato il procuratore generale del Piemonte, Francesco Saluzzo - Solo la legge prevede come, quando, e da parte di quale pubblica autorità, è possibile il trasferimento dei magistrati".

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium