/ Scuola

Scuola | 17 febbraio 2020, 15:50

Proseguono gli incontri del progetto "ImMENSAmente buona". Impegno sulle tematiche alimentazione e benessere

Nelle scuole aderenti al progetto, dal mese di febbraio, inizieranno i momenti dedicati agli studenti con la presenza delle psicologhe in classe. 400 alunni coinvolti

Proseguono gli incontri del progetto "ImMENSAmente buona". Impegno sulle tematiche alimentazione e benessere

Proseguono con molto interesse e partecipazione, gli incontri del seminario inserito nel progetto "ImMENSAmente BUONA", promosso dall'Assessorato all'Istruzione della Città di Asti in collaborazione con Fab – Fondo Assistenza e Benessere e con Lions Club Host.

L’incontro di sabato 15 febbraio, dedicato ad insegnanti e genitori, ha riempito l’aula 5 del Polo Universitario Rita Levi Montalcini di Asti, trattando tematiche importanti legate all’alimentazione dentro e fuori la scuola e proponendo ad insegnanti e genitori spunti di riflessione su corretta nutrizione e benessere.

Il sindaco Maurizio Rasero e l’assessore all’Istruzione Elisa Pietragalla, intervenuti all’incontro, hanno potuto confrontarsi con l’attento pubblico presente, sottolineando come l’impegno sulle tematiche alimentazione e benessere sia fondamentale e richieda uno sforzo comune per raggiungere obiettivi sempre più condivisi dentro e fuori dalla scuola.

OBIETTIVI COMUNI SCUOLA-FAMIGLIA

È stato infatti sottolineato come sia importante che insegnanti e genitori collaborino verso obiettivi comuni scuola-famiglia, lavorando con una strategia che preveda l’impegno di tutti.

Il programma del seminario, curato in questa seconda edizione dal Lions Club Host di Asti, ha previsto due interventi di professioniste del settore: la psicologa Silvia Cussotto che ha parlato dell’importanza di “nutrire bene la mente” e la nutrizionista Rossana Ruscalla, che ha proposto ai partecipanti gli orientamenti per una scelta più consapevole di colazioni, merende e pasti principali.

Il prossimo incontro previsto dal progetto “ImMENSAmente BUONA” si svolgerà presso uno dei centri cottura che fornisce i pasti alle mense scolastiche, dove insegnanti e genitori potranno vedere in prima persona la preparazione di un pasto previsto nel menù scolastico a partire dalle derrate alimentari.

Nelle scuole aderenti al progetto, dal mese di febbraio, inizieranno i momenti dedicati agli studenti con la presenza delle psicologhe in classe.

Le professioniste saranno a disposizione di alunni e insegnanti per trasformare gli spunti offerti nei seminari in azioni concrete; 20 le classi aderenti per un totale di oltre 400 alunni, che lavoreranno sulla tematica dell’alimentazione partendo dal presupposto che “mangiare” è molto più che “nutrirsi” con il fine comune di combattere gli stili alimentari disordinati e aumentare la capacità di apprezzamento e di giudizio sui cibi.

ALIMENTAZIONE E DINTORNI

Continuano inoltre gli incontri del Focus “Alimentazione e dintorni” dedicati agli insegnanti e realizzati dal Servizio Istruzione e Servizi Educativi della Città di Asti; il focus, prendendo avvio dalle esigenze e dalle storie di chi vi partecipa, discute di spunti su cibo, abitudini alimentari a scuola, strategie di supporto agli insegnanti, spreco e soprattutto di benessere.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium