/ Cultura e tempo libero

Cultura e tempo libero | 16 marzo 2020, 20:00

Ai tempi del Coronavirus nelle case astigiane arrivano favole e teatrini per i più piccoli (VIDEO)

Da Esopo al kamishibai, sul canale Youtube dell'associazione ImparAmare. La psicologa Silvia Bologna: "Spiegate ai vostri bimbi perché siete costretti in casa, ma fatelo con parole neutre e semplici. Usate la tecnologia per mantenere i rapporti"

Ai tempi del Coronavirus nelle case astigiane arrivano favole e teatrini per i più piccoli (VIDEO)

Il Coronavirus sta cambiando tutte le nostre abitudini. Questo riguarda grandi e piccini.

Il tempo che passa e non passa

Con le scuole chiuse, sono molti i genitori che si chiedono cosa poter far fare ai loro bambini per poter far passare un tempo che, alle volte, sembra non voler passare.

L'associazione astigiana ImparaAmare, con sede in via Morelli 15, a causa del decreto anti Coronavirus, ma anche per decisione autonoma, ha sospeso le sue attività, garantendo però un servizio speciale "a domicilio".

Un canale gratuito su Youtube: il divertimento a domicilio

Silvia Bologna, Chiara Arduino ed Elena Alessandra Zo (le prime due psicologhe, la terza danzatrice, consulente del portare con attività di baby wearing), le tre fondatrici dell'associazione, hanno pensato di creare un canale Youtube gratuito, per rendere pubbliche attività di intrattenimento per bambini, ma anche utili consigli per grandi e piccini. 

Da Esopo al kamishibai

Tra i servizi offerti letture di storie per bambini, come quelle di Esopo, ma anche kamishibai, teatrino in legno nato in Giappone nel XII secolo. Non mancano anche storie raccontate in lingua inglese, grazie al contributo di Ana Rollati

Anche tutorial

Oltre a questi video formativi, nel canale Youtube sono contenuti anche "tutorial" e utili consigli su come far passare il tempo ai più piccoli. Attività semplici, che possono essere svolte con oggetti e strumenti di casa.

Due domande alla psicologa: quarantena Covid e benessere psicologico dei bambini

Un sostegno importante, in un momento complesso per tutti.

Abbiamo chiesto alla psicologa dell'associazione Silvia Bologna quali possono essere le conseguenze di tutto questo su bambini e ragazzi.

"Il bambino vede crollare le sue certezze. È abituato, che gli piaccia o meno, ad avere una sua routine fatta di scuola, compiti e genitori che vanno a lavorare. Anche il vedere i genitori che non vanno più a lavoro o lo fanno tramite smart working è comunque una cosa che toglie equilibrio e turba. Sta a noi adulti, adesso, filtrare i messaggi da dare. Al bambino dobbiamo spiegare cosa sta succedendo e perché siamo costretti in casa, ma con parole semplici e neutre", spiega la psicologa.

E il non vedere i propri compagni e amici?

"Il benessere psicologico del bambino può certo essere influenzato dal non poter vedere nessuno, dalla mancanza di relazione. Per questo è di fondamentale importanza l'appoggio dato dalla tecnologia, per continuare a fare rete con gli altri, nonostante la distanza. In questo la scuola sta aiutando molto: dà orari alla vita dei nostri bambini e cerca di abbozzare una routine".

ImparAmare

ImparAmare è un’associazione culturale, le cui attività riguardano la promozione di una migliore qualità della vita in funzione della persona e della famiglia.

Il benessere, inteso come agio fisico e psicologico dei minori e dei loro adulti di riferimento, è al centro di ogni attività: per perseguire questo scopo vengono attivati di volta in volta corsi e percorsi adatti e di natura differente.

L'associazione propone diagnosi e trattamento dei Disturbi Specifici di Apprendimento, percorsi di Parent Training, gruppi di studio rivolti ad alunni con difficoltà di apprendimento e difficoltà di attenzione, screening rapidi per la valutazione del rischio di DSA nel bambino, laboratori esperienziali, laboratori espressivi e creativi a partire dalla prima infanzia, corsi e laboratori per genitori e figli, corsi per genitori e insegnanti, babywearing e pannolinoteca. 

Elisabetta Testa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium