/ Cultura e tempo libero

Cultura e tempo libero | 16 marzo 2020, 11:59

Una lettura al giorno, fino al 3 aprile, per ‘spendere bene’ le ore passate a casa

Quarto consiglio:" New Grub Street" di George Gissing

Una lettura al giorno, fino al 3 aprile, per ‘spendere bene’ le ore passate a casa

Questo è uno dei consigli letterari al quale tengo di più!

Comincio col dichiarare che New Grub Street è un libro straordinario. Il romanzo è il capolavoro di George Gissing - autore inglese che pubblica quest’opera nel 1891 -e che si muoverà sempre in bilico fra successi e fallimenti. 

New Grub Street è un romanzo che dovrebbe essere letto da tutti gli amanti della letteratura. Andrebbe letto e studiato da tutti i giovani scrittori esordienti, dai critici e dai giornalisti e da tutti coloro che operano nel mondo dell’editoria.

Perchè? La risposta è chiara, diretta, crudele. La troverete fra le pagine del libro.

Cosa distingue uno scrittore di seria A uno di serie B? 

Qual è la differenza fra la scrittura alta, cosiddetta colta, rispetto alla scrittura commerciale, alla scrittura del volgo? 

È giusto che le case editrici speculino e facciano profitti oppure dovrebbero essere mero mezzo al servizio della cultura e dell’informazione?

I personaggi principali del romanzo sono due. Da una parte Ewin Reardon, colto e sensibile, ma incapace di portare a termine il suo lavoro a causa del più grande fantasma di ogni romanziere: il blocco dello scrittore. Dall’altra Jasper Milvain, pragmatico e socialmente ben inserito il cui unico scopo è tentare di trovare un punto di equilibrio fra etica letteraria e ricchezza. Insomma, l’importante è vivere e, se possibile, senza restrizioni. 

Ed è proprio questo lo scenario della tarda età vittoriana che vede protagonisti uomini capaci di adattarsi al nuovo mercato e sopravvivere e altri che non comprendono i meccanismi economici del sistema o rifiutano di farne parte finendo, dunque, inesorabilmente sconfitti.

Questo estratto del libro, dialogo fra Edwin e la moglie Amy è significativo: 

“Parlo del tipo tipo di successo più frequente, quello che non è dovuto al merito letterario. E se parlo con amarezza, ebbene, è perchè soffro per la mia impotenza. Povera ragazza, io sono un fallimento e per me non è facile considerare con generosità il successo di uomini che lo hanno meritato molto meno di me, quando riuscivo ancora ad applicarmi.” 

“Ma è naturale, Edwin, se decidi che sei un fallimento, finirai con l’esserlo. Ma sono convinta che non c’è motivo perchè tu non riesca a guadagnarti da vivere con la penna. Ora lascia che ti dia un consiglio: metti da parte tutte le tue idee rigorose su quello che ha valore e quello che non ne ha e limitati ad agire secondo il mio suggerimento. Ti è impossibile scrivere un romanzo in tre volumi; molto bene, allora realizza una storia breve di un genere che possa essere popolare. Sai che Mr Milvain dice sempre che il romanzo lungo ha fatto il suo tempo e che in futuro si scriveranno libri da uno scellino. Perchè non provarci?” 

George Gissing (1857-1903) fu determinato nel far capire ai lettori il significato di “realismo” nel romanzo in epoca tardo vittoriana. La sua ammirazione per l’opera di Dickens sembra contrastare con il profondo senso di malinconia e delusione che pervade la sua opera. Timore e disgusto sono sentimenti che contribuiscono a creare quell’impressione di profondo risentimento e fallimento personale che pervade la maggior parte della narrativa dell’autore. Gissing si sente un emarginato borghese, un esiliato all’inferno, un inetto, le cui simpatie sono indirizzate verso coloro ai quali, come lui, il destino non ha offerto ricchezza e prosperità.

Le opere più interessanti e di maggior successo di Gissing riguardano l’emancipazione delle donne e le difficoltà economiche e sociali della vita del letterato. 

Il romanzo  The Odd Women (Donne scompagnate,1893) traccia la storia di tre sorelle impoverite che si aggrappano disperatamente alla loro rispettabilità pur di salvare le apparenze nelle loro umili dimore londinesi. 

Ma è con New Grub Street che Gissing firma il suo capolavoro letterario, edito integralmente oggi da Fazi Editore. 

Il protagonista, l’indigente Edwin Reardon, diventa per Gissing non solo il suo alter ego letterario (la componente biografica è forte ed evidente), ma diventa anche il fulcro in cui convogliano l’amarezza e la consapevolezza dello spreco e dello sfruttamento che dominano la Londra letteraria contemporanea. Il romanzo, tuttavia, tenta timidamente di rafforzare la fiducia un po’ antiquata di Gissing nell’idea romantica dell’artista isolato e sofferente (anche se il romanzo rifugge scrupolosamente da qualsiasi affettazione romantica). 

La riscoperta di un autore si deve alla passione ostinata di appassionati e ricercatori scientifici (docenti, studiosi, filologi) che decidono di non abbandonare quegli autori che non sono riusciti ad emergere o che non hanno superato la prova del tempo. New Grub Street è una lettura più che mai attuale giacché riflette la contemporanea crisi dell’editoria e i meccanismi economici del nostro tempo. Oggi più che mai le case editrici sono aziende che combattono quotidiniamente alla ricerca del best seller per far quadrare i conti, cercando di accordarsi ai gusti letterari del pubblico ma, al contempo, mantenendo la propria identità e una certa etica di pubblicazione. 

Si finisce quindi per rimanere circondati da nomi blasonati e altisonanti, seppur in taluni casi, molto bravi. Dei grandi classici (conosciuti o dimenticati) di una tradizione letteraria affollatissima come quella ottocentesca in esame, finiamo dunque per conoscerne solo una minima parte, ma che spesso nasconde piccoli gioielli che vale la pena recuperare. New Grub Street è uno di quelli e la traduzione integrale a cura di Chiara Vatteroni per Fazi Editore ne è l’esempio perfetto.

NOTE

Sanders Andrew, storia della letteratura inglese, traduz. Anzi Anna, Mondadori università, 2001, pagine 169/170

Autore:

George Gissing

Titolo:

New Grub Street

Collana:

Le strade

Numero Collana:

428

Pagine:

574

Prezzo in libreria:

€ 20

Data Pubblicazione:

05-03-2020

Paride Candelaresi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium