/ Cultura e tempo libero

Cultura e tempo libero | 07 dicembre 2019, 14:28

Avis consegna dieci borse di studio e un assegno alla Fondazione Telethon

Oltre 6400 euro donati a Telethon. Dieci gli studenti premiati, per i loro brillanti risultati scolastici, ma anche per il loro essere giovani donatori di sangue

Avis consegna dieci borse di studio e un assegno alla Fondazione Telethon

Si è svolta questa mattina presso la Sala Conferenze di Palazzo Mazzetti la cerimonia di consegna delle borse di studio da parte dell'Avis di Asti.

In tutto dieci gli studenti, premiati per i loro brillanti risultati scolastici, ma anche per il loro essere giovani donatori di sangue.

Anche cultura e ricerca scientifica

"La missione di Avis nel tempo si è allargata. Oltre a impegnarci nelle donazioni di sangue, lo facciamo anche in ambiti culturali e di ricerca scientifica. Il concetto di solidarietà è molto grande", ha dichiarato Bruna Accornero, presidente Avis Comunale di Asti.

I premiati

  • Manuela Basile, Istituto Superiore “Giolitti Bellisario” di Mondovì
  • Marta Brignolo, Liceo Classico “Vittorio Alfieri” di Asti
  • Alessia Carozzo, Liceo Scientifico “F.Vercelli” di Asti
  • Matteo Ferrazzo, Liceo Scientifico “F.Vercelli” di Asti
  • Lorenzo Giaretto, Liceo Scientifico “F.Vercelli” di Asti
  • Valentina Moro, Liceo Classico “Vittorio Alfieri” di Asti
  • Valerio Pagliarino, Istituto Superiore “N.Pellati” di Nizza Monferrato
  • Alessandra Ramello, Istituto Superiore “Umberto I” di Alba
  • Gabriele Rolla, Liceo Classico “Vittorio Alfieri” di Asti
  • Jacopo Zeggio, Istituto Tecnico Agrario “G.Penna” di Asti. 

Presto anche il sindaco sarà donatore di sangue

L'importanza della donazione è stata ribadita anche dal sindaco di Asti, Maurizio Rasero. "Il primo cittadino ha l'obbligo di dare sempre il buon esempio. Per questo, qualche tempo fa avevo provato a diventare anche io donatore, ma per piccole problematiche non mi fu possibile. Oggi mi è possibile e presto sarò anche io un donatore".

6487 euro da Avis alla Fondazione Telethon

Con l'occasione Avis ha consegnato alla Fondazione Telethon un assegno di 6487 euro, per sostenere la ricerca scientifica. Il contributo è stato ritirato da Renato Dutto ed Eleonora Zollo, del Coordinamento Provinciale Telethon Asti.

Io che credo nella ricerca

"Non posso che ringraziare di cuore per il calore e l'appoggio che ogni anno l'Avis ci dimostra. Credo e crediamo nella ricerca e io ne sono un esempio. Da circa un anno sto seguendo una terapia farmacologica, che ha migliorato sensibilmente la mia qualità di vita", ha spiegato Eleonora Zollo.

Il Centro Trasfusionale di Asti secondo in Piemonte per produzione di plasma

La consegna di borse di studio e contributi è stata anche occasione per parlare concretamente del Centro Trasfusionale del Cardinal Massaia di Asti, con il primario Ilvana Scuvera.

"La raccolta di sangue soddisfa sia le esigenze interne che quelle esterne, come ad esempio quelle regionali. Ogni anno, inoltre, doniamo alla Sardegna circa 8mila unità di sangue. Siamo i secondi produttori regionali di plasma, dopo Torino", spiega Scuvera. 

Trasfusioni di vita

Donare sangue può salvare molte vite, come ha raccontato l'assessore alle Politiche Sociali, Mariangela Cotto. "Circa trent'anni fa ho avuto bisogno di trasfusioni. Grazie alle donazioni di sangue sono riusciti a salvarmi la vita".

Come diventare donatori

Donare sangue è semplice. Per candidarsi a effettuare la prima donazione è necessario avere un'età compresa tra i 18 e i 60 anni. Su può donare fino al 65esimo anno di età, soglia che può essere prolungata fino a 70 anni, previa valutazione del medico. Due possibili modalità di donazione: sangue intero o plasmaferesi (donazione di plasma, piastrine, eritrociti).

L'Avis in provincia di Asti conta circa 9200 donatori e 28 sedi comunali.

Elisabetta Testa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium