/ Attualità

Attualità | 27 marzo 2020, 16:34

Emergenza Coronavirus, iniziative da alcuni comuni astigiani. Annullata la Via Crucis di Antignano

A Moasca e a Moncalvo si distribuiscono mascherine. A Nizza si possono trovare le autocertificazioni nelle edicole

Moasca

Moasca

A Moasca il sindaco Andrea Ghignone, rinnovando l'invito ai suoi concittadini di rimanere a casa, tranne spostamenti indifferibili, comunica che la Croce Rossa di Canelli "supporta la consegna a domicilio di generi alimentari e medicinali per chi fosse in difficoltà, over 65 o disabili". Telefonando al numero 0141 831616 si possono prenotare e concordare le consegne.

"Abbiamo pensato - scrive il sindaco - di consegnare alcune mascherine al fine di arginare la diffusione del virus, L'uso della mascherina chirurgica non protegge adeguatamente dal virus, ma aiuta a limitare la diffusione, per tali motivi è prioritario l'igiene delle mani. Con l'augurio di poter tornare alla normalità - conclude - siamo a disposizione per tutte le informazioni".

A Moncalvo sono arrivate 5000 mascherine e si sta procedendo con la distribuzione Ogni nucleo famigliare riceverà anche una busta contenente le informazioni utili alla lotta al Covid-19. Tra queste anche le indicazioni per utilizzare al meglio le mascherine stesse. La settimana prossima arriveranno altre FFP2 per il personale sanitario.
"In questo caso - si legge sulla pagina del Comune - abbiamo veramente fatto squadra come territorio. Insieme a Comune Di Casale Monferrato - Municipio e Comune di Trino - VC abbiamo infatti aperto le porte agli altri amministratori del Piemonte. Più di 100 comuni coinvolti da tutte le province, 20 quelli astigiani che stanno man mano venendo a Moncalvo per recuperare i loro rifornimenti.
Insieme vinciamo".

Il comune di Nizza Monferrato, fa sapere che le nuove autocertificazioni da oggi vengono distribuite dalla polizia locale alle edicole per chi non possedesse la stampante. Ieri, su 19 autocertificazioni controllate non è stata fatta nessuna denuncia.

Ad Antignano la 32esima edizione della Via Crucis, prevista per il 10 aprile è stata annullata. "Tutti gli attori - si legge in una nota - i figuranti, i narratori, le costumiste, i tecnici, gli artigiani, il sacerdote don Pierino Torchio e il regista Roberto Orecchia si augurano di poter riprendere la sacra rappresentazione il prossimo anno in un clima di rinnovata serenità e sicurezza".

Betty Martinelli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium