/ Attualità

Attualità | 12 maggio 2020, 20:12

Coronavirus, ancora un punto interrogativo sul destino del Palio 2020

Intanto l'Amministrazione oggi ha incontrato i rappresentanti di oltre 50 associazioni sportive. "Dobbiamo riuscire a mettere a disposizione aree all'aperto. Con poco, possiamo dare loro tanto"

Coronavirus, ancora un punto interrogativo sul destino del Palio 2020

Nessuna novità in vista per il futuro del Palio 2020. Se le Sagre e la Douja sono state rimandate al prossimo anno, in attesa di tempi migliori, sul Palio resta ad oggi un grande punto interrogativo.

"Oggi il Consiglio del Palio non si è pronunciato sul futuro della manifestazione. Ho colto l'occasione per ringraziare il mondo del Palio per la distribuzione delle mascherine di questi giorni", commenta il sindaco di Asti, Maurizio Rasero.

Nella giornata di oggi, inoltre, l'Amministrazione comunale ha incontrato i rappresentanti di oltre 50 associazioni sportive del territorio.

"Questo tavolo verrà istituzionalizzato, per stare accanto al mondo dello sport astigiano. Dobbiamo riuscire a mettere a disposizione aree all'aperto. Con poco, possiamo dare loro tanto", continua il primo cittadino.

Intanto la situazione Coronavirus nell'Astigiano sembra in via di miglioramento. I ricoverati al Massaia sono 110, rispetto ai 188 registrati al momento del picco dell'epidemia. Ogni giorno dall'Ospedale di Asti vengono dimessi circa 7-8 pazienti.

 

Elisabetta Testa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium