/ Cultura e tempo libero

Cultura e tempo libero | 25 maggio 2020, 09:59

Continua, nonostante la riapertura della Biblioteca, "Passepartout chez toi: gli scrittori a casa tua", incontri dal salotto degli autori

Mercoledì 27 maggio alle 17, “L’oscuro compagno. Il mostro dalla mitologia al Pokèmon”

Continua, nonostante la riapertura della Biblioteca, "Passepartout chez toi: gli scrittori a casa tua", incontri dal salotto degli autori

Anche dopo la sua riapertura al pubblico, la Biblioteca Astense Giorgio Faletti continua a proporre sui social numerose iniziative virtuali, a partire da "Passepartout chez toi: gli scrittori a casa tua", una serie di incontri direttamente dal salotto di autori, giornalisti e relatori sui profili Facebook della Biblioteca Astense e di Passepartout.

Il consueto appuntamento si sposta al mercoledì: il 27 maggio alle 17 Simone Vaccaro, Francesco Bellè ed Edoardo Mancini, membri del collettivo Arena Philosophika, e l’illustratrice Catalina Lungu parleranno de “L’oscuro compagno. Il mostro dalla mitologia al Pokèmon”, libro curato da Mancini e Vaccaro e pubblicato da Europa Edizioni.

Spiegano i giovani autori: "La nostra riflessione prende spunto da una considerazione quotidiana, forse ingenua, financo banale: siamo circondati da mostri. Ovunque si volga lo sguardo un mostro popolerà quel luogo; e di mostri ce ne sono davvero tanti... In televisione al mattino creature stramboidi saltellano qua e là, esseri antropomorfi (o uomini zoomorfi) si colpiscono violentemente con armi improbabili, ma, incredibilmente, nessuno si fa male (il famoso effetto cartoon). Il fatto di essere tra i mostri non ha conseguentemente modificato il nostro stesso rapportarci verso di loro? Non ha fatto sì che noi subissimo, quasi del tutto inconsciamente, un processo di lenta e inesorabile assuefazione al fenomeno mostruoso in quanto tale? C’è ancora spazio per i mostri proprio ora che, probabilmente come mai prima, sono saliti alla luce della ribalta? Con ciò non si vuole affermare che il mostro sia un prodotto recente; anche in passato ha popolato le nostre fantasie e i nostri territori. Solo che, anticamente (e poi neanche troppo: basti pensare alle leggende sulle masche o sulle case infestate, sul ruolo della cosiddetta “settimina” nelle campagne e città piemontesi ancora in pieno secondo dopo guerra), esso ha incarnato una potenza oramai, ci sembra, scomparsa, un alone di inviolabilità e divinità che difficilmente possono essere evocate allorquando ci si appresti a catturare il Pokémon (che vuol dire 'mostro tascabile', e già il 'tascabile' la dice lunga) sul cellulare o ci si conceda un momento di relax con un bel film horror (benché, ovviamente, non sia lecito generalizzare). E questo perché il mostro è stato vittima illustre della più grande rivoluzione della contemporaneità: la sovraesposizione estetica. Ciò ha comportato, come diretta conseguenza, l’omologazione assoluta...".

Il libro era già stato presentato con successo nella scorsa edizione di Passepartout en hiver, dove come sempre un pittore della CNA Artisti, con coordinamento di Marisa Garramone, aveva offerto una interpretazione grafica dell’argomento proposto. In quella occasione il fumettista Gino Vercelli aveva presentato una sua opera a tema.

Questo il calendario dei prossimi appuntamenti di Passepartout chez toi, sempre il mercoledì alle 17: 3 giugno incontro con l'economista Fulvio Coltorti, 10 giugno ospite il direttore di Classica Tv Piero Maranghi, 17 giugno incontro con il giornalista Domenico Quirico, 24 giugno ospite la scrittrice e direttrice della Fondazione Circolo dei Lettori Elena Loewenthal.


Sabato 30 maggio ultimo appuntamento in diretta con l’attrice Chiara Buratti sui social della biblioteca con “È arrivata la fine del mondo e non ho niente da mettermi: cronache semiserie di un’attrice spettinata”, il seguitissimo ciclo di letture sull'alfabeto della bellezza.

Per aggiornamenti sul calendario degli eventi online:  

www.facebook.com/BibliotecaAstense ,  www.facebook.com/PassepartoutFestival .


Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium