/ Cultura e tempo libero

Cultura e tempo libero | 31 luglio 2020, 09:50

“Monferrato on Stage” esordisce per la prima volta nei rally al fianco di Luca Cantamessa nella tappa di Alba

Questo weekend la scuderia Eurospeed avrà la livrea della manifestazione astigiana

“Monferrato on Stage” esordisce per la prima volta nei rally al fianco di Luca Cantamessa nella tappa di Alba

“Monferrato on stage” per la prima volta entra nel motorsport, sconfinando in Langa al fianco di Kantaluca. Il logo della manifestazione enogastronomica e musicale, che anima le estati piemontesi da molti anni, sarà al fianco della scuderia Eurospeed al Rally di Alba, tappa del campionato italiano WRC. Monferrato on stage, nome che è sinonimo di buon cibo e vino, musica, cultura e divertimento farà bella mostra sulla livrea della Volkswagen Polo R5, guidata dal pilota e vice sindaco di Maretto Luca Cantamessa, affiancato da Lisa Bollito.

Così Luca Cantamessa, 50 anni: “La mia partecipazione non era prevista, si tratta di un regalo di compleanno molto gradito. Per l’occasione ho accettato anche di associare al mio nome quello di Monferrato on stage dopo aver seguito le scorse edizioni della manifestazione ma soprattutto per rivendicare l’importanza del territorio dal quale provengo, facendolo nelle Langhe, quasi come per provocazione”.

Un’altra novità che lega Cantamessa, alias Kantaluca, e la manifestazione è la volontà di inserire Maretto tra le future tappe dell’evento. Una notizia che è stata accolta e condivisa da Cristiano Massaia, ideatore e presidente della Fondazione Mos promotrice di Monferrato on stage, insieme a Comuni e Pro Loco, nonché amico del pilota astigiano, con il quale condivide la grande passione per i rally.

Da Asti

Monferrato on stage è frutto di organizzazione, eccellenze e voglia di divertire e divertirsi; questa è la nostra formula vincente che abbiamo voluto abbinare al motorsport per dare un segnale forte: il Monferrato c’è, vuol essere vincente e non teme avversari – ha commentato Massaia – un ringraziamento particolare va a Luca e Lisa per aver accettato di essere portacolori di un’iniziativa che nasce in un territorio, parte della provincia di Asti, che poco alla volta inizia a capire l’importanza di lavorare insieme. Di Luca ho sempre ammirato le doti velocistiche ma anche il modo in cui lui sa valorizzare e promuovere un territorio che spesso fatica ad essere attrattivo e a crescere; inoltre noi di Monferrato on stage siamo coinvolti anche emotivamente in questo è un senso di orgoglio personale e collettivo veder rappresentato il nostro territorio da un testimonial come Luca in una manifestazione unica che ha raggiunto livelli inarrivabili, anche grazie al grande lavoro di Alba e dell'ATL".

Dovrò cercare di rappresentare al meglio possibile Monferrato on stage - un’identità in sviluppo e in espansione, nonostante il Covid - che ha scelto il motorsport, disciplina per eccellenza in grado di attrarre turismo” ha concluso Cantamessa.

È possibile vivere e condividere l’esperienza di Monferrato on stage commentando e caricando contenuti sui social network utilizzando l’hashtag ufficiale dell’iniziativa #moONstage. Ulteriori informazioni sulle iniziative sono sui social media e sul sito www.monferratonstage.it.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium