/ Attualità

Attualità | 05 agosto 2020, 17:47

Anche il Comune di Costigliole d’Asti ha aderito all’iniziativa “No mozziconi a terra”

La campagna, promossa dal popolare tg satirico “Striscia la Notizia”, mira a disincentivare questa incivile abitudine

Anche il Comune di Costigliole d’Asti ha aderito all’iniziativa “No mozziconi a terra”

Anche il Comune di Costigliole d’Asti ha aderito alla campagna nazionale per l’applicazione della Legge 221/2015 – art.40 – e contestualmente all’iniziativa “No mozziconi a terra” promossa da Striscia la notizia. Qualche mese fa, la sottoscrizione dell’accordo tra il sindaco Enrico Cavallero ed il popolare programma televisivo.

Mediante la sottoscrizione, l’Amministrazione costigliolese si è impegnata sin da subito ad applicare la normativa in vigore, nonché a comunicarne il contenuto ai propri cittadini e a rendicontare alla redazione del TG satirico i risultati raggiunti. Si tratta di un gesto ambientalista e di civiltà, che porta ad affrontare un discorso più ampio che riguarda proprio il problema dell’inquinamento causato dai mozziconi di sigaretta.

Gettare il mozzicone di sigaretta a terra o fuori dal finestrino dell’auto è un gesto quasi automatico, quanto incivile, che viene compiuto distrattamente dalla maggior parte dei fumatori. Senza rendersi conto che, oltre a deturpare l’ambiente, sia esso urbano o naturale, così facendo si contribuisce ad incrementare una delle principali cause di inquinamento al mondo, molto più della plastica.

In un programma di revisione dell’arredo urbano, il Comune di Costigliole ha inserito l’acquisto di nuovi cestini per i rifiuti e di oltre 40 contenitori per mozziconi, che sono stati posizionati nel concentrico del paese e nelle principali frazioni. Naturalmente è stato contestualmente chiesto alla Polizia Locale di effettuare i dovuti controlli al fine di limitare questa pratica.

“Quello che auspichiamo – afferma il sindaco Cavallero – è che i cittadini si adeguino all’utilizzo dei porta mozziconi per rendere ancora più pulito il paese, senza che ci si debba ricorrere alle sanzioni”. La legge entrata nel vigore nel 2016, con fine di sensibilizzare la collettività, ha previsto che chiunque abbandoni sul suolo i mozziconi dei prodotti da fumo va incontro ad una sanzione amministrativa pecuniaria, il cui importo può andare da 60 euro ad un massimo di 300 euro.

Gabriele Massaro

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium