/ Al Direttore

Al Direttore | 31 agosto 2020, 17:56

Martinetti (M5S): “A causa dell’immobilismo della Regione, su trasporto pubblico e norme anti Covid domina l’incertezza”

“Bisogna intervenire subito – argomenta il consigliere regionale pentastellato – poiché l’Amministrazione e l’assessore Gabusi in tutti questi mesi non hanno mosso un dito”

Martinetti (M5S): “A causa dell’immobilismo della Regione, su trasporto pubblico e norme anti Covid domina l’incertezza”

Domina l'incertezza sul Trasporto pubblico locale piemontese a causa dell'immobilismo della Giunta regionale sull'introduzione di protocolli di sicurezza anti Covid. Studenti, viaggiatori ed operatori sono abbandonati a sé stessi. Avevamo proposto l'istituzione di un tavolo di lavoro regionale per condividere prassi e norme anti contagio. La Giunta regionale e l'assessore ai Trasporti Gabusi in tutti questi mesi non hanno mosso un dito.

Già a maggio avevamo denunciato la mancanza di chiare indicazioni da parte della Regione, avevamo chiesto inoltre un piano di potenziamento del servizio per garantire, in vista di settembre, la sicurezza di pendolari, famiglie e studenti. L'immobilismo della Giunta è stato denunciato, in questi giorni, anche dalle aziende di trasporto in provincia di Cuneo che lamentano la mancanza di autobus per garantire il servizio. 

Inoltre nei nuovi orari di Trenitalia è evidente un forte taglio di tutte le linee ferroviarie regionali con servizi soppressi (Cavallermaggiore – Bra) e la sostituzione con autobus di alcune linee (come la Savigliano - Saluzzo). Come si intende procedere, anche in questi casi, non è ancora chiaro. 

Rinnoviamo alla Giunta regionale ed all'assessore ai Trasporti Gabusi di aprire, finalmente, un tavolo per discutere con operatori e pendolari le norme anti contagio per il trasporto pubblico piemontese. Non c'è più tempo.

Ivano Martinetti – Vicepresidente Commissione regionale Trasporti

Al direttore

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium