/ Attualità

Attualità | 15 settembre 2020, 11:40

Domenica 20 e lunedì 21 si vota per il Referendum e l'approvazione del testo della legge costituzionale in materia di riduzione del numero di parlamentari

Nell'Astigiano le comunali interesseranno Moncucco Torinese e Settime. Tutte le indicazioni e modalità

Domenica 20 e lunedì 21 si vota per il Referendum e l'approvazione del testo della legge costituzionale in materia di riduzione del numero di parlamentari

Domenica 20 e lunedì 21 settembre prossimi gli elettori di tutti i Comuni della provincia di Asti saranno chiamati ad esprimersi sul referendum per l’approvazione del testo della legge costituzionale concernente "Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari", approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 240 del 12 ottobre 2019.

Contestualmente, i Comuni di Moncucco Torinese e Settime saranno interessati anche all’elezione del Sindaco e del Consiglio comunale.

In occasione del referendum, sono ammessi al voto:

  1. Nei rispettivi Comuni di residenza n. 161.815 elettori (n. 78.596 maschi e n. 83.219 femmine), di cui n. 56.441 nel capoluogo (n. 26.613 maschi e n. 29.828 femmine);

  2. Per corrispondenza n. 13.227 elettori residenti all’estero (n. 6.664 maschi e n.6.563 femmine), di cui 3.006 nel capoluogo (n. 1.570 maschi e n. 1.436 femmine).

Alle elezioni comunali partecipano al voto:

  • per Moncucco Torinese, n. 729 elettori (n. 362 maschi e n. 367 femmine):

  • per Settime, n. 378 elettori (n. 176 maschi e n. 202 femmine).

SEZIONI ELETTORALI

Sono 266, di cui 78 nel capoluogo, i seggi interessati alla consultazione referendaria.

Ogni seggio è composto da un presidente, un segretario e 3 scrutatori nominati dalle commissioni elettorali comunali nell’ambito degli iscritti nell’apposito albo, per un totale complessivo di 1.330 addetti alle operazioni di votazione e di scrutinio.

La vigilanza ai seggi sarà garantita dalle Forze di polizia, in concorso con la polizia provinciale e le polizie municipali.

In occasione delle elezioni, sedici Comuni della provincia, compreso il capoluogo, hanno proceduto alla variazione dell’ubicazione dei seggi elettorali; gli enti interessati ne daranno comunicazione alla popolazione con apposito manifesto che sarà pubblicato nei luoghi pubblici e nell’albo pretorio.

I seggi si costituiranno alle ore 16 di sabato 19 settembre.

Le designazioni dei rappresentanti dei comitati promotori e dei partiti rappresentati in Parlamento debbono essere presentate alle segreterie comunali entro venerdì 18 settembre oppure direttamente ai presidenti di seggio, prima dell’inizio delle operazioni di votazione.

TESSERE ELETTORALI

Per votare, l’elettore deve esibire al presidente di seggio un documento di riconoscimento e la tessera elettorale già ricevuta in occasione di precedenti consultazioni

Chi l’avesse smarrita può richiedere personalmente un duplicato all’ufficio elettorale del Comune di residenza, che sarà aperto il 18 e 19 settembre dalle ore 9 alle ore 18, e il 20 e 21 settembre per tutta la durata delle operazioni di votazione.

Coloro che hanno ricevuto dal proprio Comune il tagliando adesivo contenente la modifica di dati contenuti nella tessera debbono provvedere ad incollarlo sul documento, per evitare problemi di identificazione al seggio.

OPERAZIONI DI VOTO

Le operazioni di voto si svolgeranno dalle 7 alle 23 di domenica 20 settembre e dalle 7 alle 15 di lunedì 21 settembre.

Si consiglia di recarsi alle urne a cominciare dalla domenica mattina, per evitare eventuali code nel corso della giornata, nonché nella mattinata di lunedì.

Il Ministro dell’Interno ed il Ministro della Salute hanno sottoscritto in data 7 agosto scorso il protocollo sanitario e di sicurezza per lo svolgimento delle consultazioni elettorali e referendarie del 20 e 21 settembre prossimi, nel quale sono contenute le misure di prevenzione dal rischio di infezione da Covid-19 da adottare nell’occasione.

Per prevenire rischi di interferenza tra i flussi di entrata e di uscita dagli edifici sede di seggi, saranno previsti, possibilmente, percorsi distinti di ingresso e di uscita identificati con apposita segnaletica.

Per evitare assembramenti nei seggi, potranno essere previsti contingentamenti degli accessi nell’edificio ed eventualmente create apposite aree di attesa all’esterno dell’edificio stesso.

Nei locali del seggio sarà necessario mantenere il distanziamento sociale non inferiore ad un metro tra i componenti del seggio e gli elettori, e non inferiore a due metri nel momento della rimozione della mascherina da parte dell’elettore ai fini della sua identificazione.

I locali del seggio saranno sottoposti a pulizie prima dell’inizio delle operazioni di voto ed alla fine di ogni giornata; nel corso delle operazioni, sarà necessario favorire l’aerazione naturale degli ambienti, mantenendo aperte le finestre.

É rimessa alla responsabilità dell’elettore il rispetto delle seguenti regole di prevenzione:

  • evitare di recarsi al seggio in caso di sintomatologia respiratoria o di temperatura esterna superiore a 37,5° C;

  • non essere in stato di quarantena o isolamento domiciliare negli ultimi 14 giorni;

  • non essere stato a contatto con persone positive negli ultimi 14 giorni.

Per tali motivi, non verrà rilevata la misurazione corporea durante l’accesso ai seggi.

Si raccomanda agli elettori di applicare le seguenti prescrizioni:

  1. indossare la mascherina prima di entrare nell’edificio;

  2. procedere successivamente all’igienizzazione delle mani con il gel messo a disposizione;

  3. dopo l’identificazione e prima di ricevere la scheda di votazione, provvedere nuovamente all’igienizzazione delle mani;

  4. dopo aver votato, inserire personalmente la scheda nell’urna;

  5. prima di lasciare il seggio, è consigliata un’ulteriore igienizzazione delle mani.

I componenti di seggio, per tutta la durata delle operazioni, indosseranno la mascherina, manterranno la distanza di almeno un metro tra di loro e procederanno alla pulizia frequente delle mani, mentre avranno l’obbligo di indossare i guanti solo per il compimento delle operazioni di spoglio delle schede.

La Regione Piemonte, tramite il Dipartimento Interaziendale Funzionale a valenza regionale “Malattie ed emergenze infettive”, ha diramato a tutte le strutture residenziali assistenziali, socio-sanitarie della Regione Piemonte, le istruzioni in merito alle modalità di votazione all’interno delle medesime strutture; questa Prefettura ha informato in merito i Comuni della provincia, per rendere edotti i Presidenti dei seggi interessati.

Il Decreto Legge n. 103 del 2020 ha stabilito le modalità con le quali gli elettori sottoposti a trattamento domiciliare e quelli che si trovano in condizioni di quarantena ospedaliera o domiciliare o di isolamento fiduciario per Covid-19 possono partecipare alla votazione per le elezioni del 20 e 21 settembre prossimi.

In particolare, essi devono presentare al proprio Comune di residenza, tra il 10 ed il 15 settembre, una dichiarazione con cui si esprime la volontà di votare presso il proprio domicilio per le prossime consultazioni; alla dichiarazione va allegato il certificato rilasciato dal funzionario medico designato dall’ASL competente, di data non anteriore al 6 settembre, che attesti che l’elettore sia in quarantena ospedaliera o domiciliare o di isolamento fiduciario.

Il voto dei suddetti elettori sarà raccolto a domicilio dai componenti del seggio speciale (un presidente e due scrutatori) che sarà appositamente costituto presso l’Ospedale Civile Cardinal Massaia di Asti, dove è già presente una sezione ospedaliera con un seggio speciale che provvede alla raccolta del voto dei degenti impossibilitati a spostarsi per esercitare il diritto di voto.

L’ASL AT provvederà a svolgere le necessarie attività formative ed informative nei confronti dei componenti dei seggi interessati all’applicazione delle nuove disposizioni.

CASI PARTICOLARI

La normativa vigente consente all’elettore, nei seguenti casi, di esercitare la facoltà di votare non presso l’ufficio elettorale di sezione nelle cui liste è iscritto, bensì presso un altro ufficio sezionale (normale o speciale o “volante”) nell’ambito dello stesso Comune di iscrizione elettorale o di altro Comune, esibendo la propria tessera elettorale:

a) Componenti dei seggi, rappresentanti dei comitati promotori e dei partiti presso i seggi, ufficiali e agenti della forza pubblica in servizio preso i seggi;

b) Militari e appartenenti a Corpi militari, alle Forze di polizia e al Corpo nazionale dei Vigili del fuoco;

c) Naviganti (marittimi e aviatori);

d) Degenti in ospedali e case di cura;

e) Voto domiciliare per elettori affetti da gravissime infermità;

f) Detenuti.

Per il rilascio di certificati medici a fini elettorali, l'ASL AT ha messo a disposizione personale medico abilitato al servizio presso la S.O.C. di Medicina legale in via Baracca n. 6 e presso le proprie sedi territoriali.

Per informazioni più dettagliate si consiglia di rivolgersi all’ufficio elettorale del Comune di residenza.

AGEVOLAZIONI DI VIAGGIO

Per gli elettori che si debbono recare nel proprio Comune per esercitare il diritto di voto sono previste agevolazioni per i viaggi ferroviari, aerei, autostradali e via mare.

Per maggiori informazioni gli interessati possono rivolgersi alle società di gestione dei servizi oppure agli uffici elettorali dei Comuni.

MODALITÀ DI VOTO

La scheda di votazione per il referendum è di colore celeste.

Il voto si esprime tracciando un segno sul SI o sul NO riportati sulla scheda sotto il quesito referendario, nel caso in cui l’elettore sia favorevole oppure contrario all’approvazione della disposizione di legge oggetto della consultazione.

La scheda di votazione per le elezioni comunali di Moncucco Torinese e Settime è di colore azzurro.

Per le elezioni comunali, l’elettore esprime il proprio voto tracciando un segno sul contrassegno di una lista oppure sul nominativo di un candidato sindaco; in tal caso il voto è assegnato sia alla lista che al relativo candidato alla carica di sindaco. Si può anche esprimere un voto di preferenza per la lista prescelta, scrivendo il cognome di un candidato alla carica di consigliere.

Si ricorda agli elettori dei suddetti comuni di non sovrapporre, al momento del voto, le schede ricevute dal presidente di seggio, per evitare che il segno di voto tracciato su una scheda si imprima anche sull’altra.

OPERAZIONI DI SCRUTINIO

Dalle ore 15 di lunedì 21 settembre, presso i seggi, verranno effettuate le operazioni di calcolo dei votanti e successivamente avranno inizio le operazioni di scrutinio del referendum.

Lo scrutinio delle schede delle elezioni comunali di Moncucco Torinese e Settime avrà inizio alle ore 9 di martedì 22 settembre.

RACCOLTA DATI

La Prefettura procederà alla raccolta ed elaborazione dei dati trasmessi dai Comuni, che saranno visualizzabili sulla home page del sito della Prefettura www.prefettura.it/asti nell’apposito link dedicato, di prossima attivazione.

I dati definitivi degli scrutini saranno anche visualizzabili sulla home page dello stesso sito nella sezione “Archivio consultazioni elettorali”.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium