/ Attualità

Attualità | 15 settembre 2020, 11:31

Festa della Madonna del Portone ad Asti, domenica 27 settembre

Si inizia venerdì 18, fino a sabato 26 con diversi momenti

Festa della Madonna del Portone ad Asti, domenica 27 settembre

Quella del 2020 è la seconda festa della Madonna del Portone con il rettore don Simone Unere e culminerà domenica 27 settembre.

In realtà la festa liturgica sarebbe il 1 settembre, ma la vicinanza con altri eventi cittadini (annullati causa covid) ha spinto già l’anno scorso alla decisione di una convocazione diocesana per l’ultima domenica di settembre.

La festa e la novena che la precede, oltre a onorare la beata Vergine compatrona della Diocesi e della città, assume il senso di inizio ufficiale dell’anno pastorale della Chiesa astigiana, e per così dire, il Santuario ne diventa il cuore.

Domenica 27, dunque, dedicata alla Porta Paradisi, prevede la preghiera delle Lodi alle ore 9.30, la Messa alle 10 e alle 17.30 (quest’ultima presieduta dal Vescovo Marco) e una veglia di ringraziamento alle ore 21.

La novena, oltre al momento pomeridiano (Rosario ore 16.45 e S. Messa ore 17.30), prevede il passaggio della Chiesa astigiana nella varietà delle sue componenti, e ogni giorno è dedicato a Maria, in un titolo delle litanie lauretane: questi momenti saranno sempre presieduti dal Vescovo Marco Prastaro.

Si parte venerdì 18 – Maria, salute degli infermi – con l’incontro alle ore 18.30 dei ministri straordinari della comunione.

Sabato 19 – Maria, Madre della Grazia divina – Messa con i vespri alle ore 17.30 presieduta da padre Francesco e alle ore 21 concerto di Stefano Cerrato al violoncello e Daniele Ferretti all’organo.

Domenica 20 – Maria Madre di Misericordia – Messa ore 10 e alle ore 17.30.

Lunedi 21 – Maria regina della pace – alle ore 21 si terrà una celebrazione ecumenica internazionale: si pregherà con i cristiani di altre confessioni (gli ortodossi rumeni e i copti hanno confermato la loro adesione) e i cattolici abitanti ad Asti, provenienti da altre terre del nostro pianeta.

Martedì 22 – Maria, Madre della Chiesa – alle ore 21 il vescovo Marco presiederà la Messa con i coristi, i lettori i ministranti, coloro che fanno un servizio di accoglienza, di pulizia e di sacrestia.

Mercoledì 23 – Maria, aiuto dei cristiani – Messa con i Vespri alle 17.30.

Giovedì 24 – Maria, dimora consacrata a Dio – alle ore 21 Messa e adorazione eucaristica con i religiosi e le religiose.

Venerdì 25 – Maria, causa della nostra letizia – sarà la volta dei giovani: ore 19.30 accoglienza e cena e alle ore 21 serata di testimonianze dei giovani volontari dell’iniziativa cittadina “Spesa a domicilio”.

Sabato 26 – Maria, regina della famiglia – alle ore 21 saranno proprio le famiglie a dare vita ad una celebrazione durante la quale si benediranno i bambini.

Comunicato stampa0

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium