/ Attualità

Attualità | 23 settembre 2020, 11:47

L'Unione Ex allievi dell’Oratorio Don Bosco di Nizza Monferrato, non è stata invitata all'inaugurazione del Giardino dei Giusti

Il presidente Luigino Torello, rammaricato scrive: "Don Giuseppe Celi, è stato direttore dell’Oratorio don Bosco per circa 50 anni e delegato Exallievi dell’Unione di Nizza, per 54 anni consecutivi. Si ristrutturi l'edificio, i giovani ne sentono la mancanza"

L'Unione Ex allievi dell’Oratorio Don Bosco di Nizza Monferrato, non è stata invitata all'inaugurazione del Giardino dei Giusti

Forse una dimenticanza, che non è però rimasta inosservata.

Dopo aver appreso dai giornali dell'inaugurazione, sabato scorso, a Nizza Monferrato dei Giardino dei Giusti, il presidente dell’Unione Ex allievi dell’Oratorio Don Bosco di Nizza, Luigino Torello ha scritto una mail lamentando, costernato, la mancanza di un invito alla sua associazione.

"Ho appreso dai giornali ad evento già avvenuto - scrive - che sabato 19 settembre 2020 è stato inaugurato ufficialmente dal Comune di Nizza Monferrato “Il Giardino dei Giusti” in via Don Giuseppe Celi. Ho letto che alla suddetta inaugurazione hanno preso parte diverse personalità politiche e non, e anche associazioni che presumo siano state invitate dall’Amministrazione Comunale, ma non la nostra".

Il presidente Torello evidenzia che la via dove si trova il Giardino è intitolata a don Giuseppe Celi per 50 anni direttore dell'Oratorio don Bosco e delegato Exallievi dell’Unione di Nizza, per ben 54 anni consecutivi.

"Inoltre vorrei fare presente che un Sacerdote di questa levatura è giusto ricordarlo, ma non basta, occorre studiarlo e informarsi su quello che ha fatto nella sua vita e nel suo amato Oratorio Don Bosco tramite i libri e da chi lo ha conosciuto personalmente e mettere in pratica i suoi insegnamenti e per metterli in pratica si deve, anche se può sembrare difficile e costoso, riattivare ristrutturandolo l’intero complesso oratoriano per metterlo a disposizione dei giovani, delle famiglie e delle associazioni proprio come ha fatto lui. I cittadini e soprattutto i giovani sentono la mancanza di questa struttura".

Betty Martinelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium