/ Cronaca

Cronaca | 14 ottobre 2020, 15:17

Cerruti (Movimento 5 Stelle): “Asti brucia anche per le negligenze dell’Amministrazione sul tema sicurezza”

Il capogruppo pentastellato chiede interventi per un immediato ritorno alla normalità. In caso contrario “Sindaco e la maggioranza traggano le dovute conclusioni”

Cerruti (Movimento 5 Stelle): “Asti brucia anche per le negligenze dell’Amministrazione sul tema sicurezza”

“Quanto accaduto questa notte in città è gravissimo e senza precedenti, già sabato scorso ed alcuni giorni prima sono avvenuti incendi dolosi di auto in pieno centro ed in periferia, ma ora stiamo superando ogni limite. La nostra città è piombata a livelli di delinquenza senza precedenti, come essere praticamente nel Far West…

Si apre così l’inappellabile nota stampa con cui Massimo Cerruti, capogruppo del Movimento 5 Stelle in Consiglio comunale, commenta la preoccupante sequenza di incendi di chiara natura dolosa verificatisi questa notte.

Fra i cittadini colpiti a cui va tutta la nostra vicinanza e solidarietà per il danno morale, materiale ed economico – aggiunge Cerruti – vi è anche il nostro amico e consigliere Giorgio Spata che si è visto l’auto sotto casa ridotta ad un rogo che illuminava a giorno la via. Giorgio è anche uno stimato Consigliere Comunale M5S, molto attivo proprio sul tema della sicurezza cittadina, sarà una casualità ma non possiamo escludere nulla. Lo stesso fuoco, è stato appiccato a vetture di altri cittadini, autobus, cassonetti in diverse zone della città”.

“Oltre ai danni subìti ingiustamente, l’aspetto ancora più grave ed inaccettabile è che la situazione da tempo pare non essere sotto controllo. Cosa sta accadendo? Chi tenta di dettare le regole in questa città? E perché si sente in diritto di farlo?”, domanda Cerruti chiedendo “risposte chiare, nette e tempestive” e aggiungeL’Amministrazione Comunale che ha vinto le elezioni grazie allo slogan ‘Sicurezza Priorità Assoluta’ e sta amministrando la città (si fa per dire) da oltre tre anni cosa ha da dire in merito alla gente e come intende rassicurarla? Come al solito vedrete, sarà solo silenzio, istituzione di altri fumosi tavoli di lavoro e comunicati di distrazione di massa”.

All’origine del problema, secondo il capogruppo pentastellato, vi sono situazioni critiche che l’Amministrazione non avrebbe mai affrontato a dovere: “periferie abbandonate, presidi fissi e vigili di quartiere rimasti sulla carta, campi nomadi ancora sede di insediamenti abusivi, roghi nocivi ed attività illecite, sistema di telecamere poco efficiente, interi quartieri in mano a criminalità e situazioni di degrado diffuso”.

“Ora serve urgentissimamente che Sindaco, Prefetto, Questore e tutte le altre autorità preposte intervengano e prendano provvedimenti affinché la nostra città ritorni alla normalità. La legalità e la sicurezza devono essere ripristinate ed i cittadini han diritto di poter vivere, uscire di casa e parcheggiare l’auto sentendosi sicuri e tranquilli”, scrive ancora Massimo Cerruti.

Concludendo il suo j’accuse: L’Amministrazione Comunale sinora ha fallito, perso molto tempo ed illuso i cittadini. Il momento è già troppo incerto e complicato a causa della crisi sanitaria ed economica, una ripartenza che stenta ad esserci, gravi errori gestionali quali ad esempio le cartelle pazze sulla tariffa dei rifiuti, un atteggiamento autoritario ed antidemocratico che ha di fatto interrotto la democrazia, il confronto e creato tensione alle stelle fra le forze politiche in Municipio. Se ora non sono in grado nemmeno di gestire la situazione inerente la sicurezza e la legalità il Sindaco e la maggioranza traggano le dovute conclusioni”.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium