/ Sport

Sport | 25 ottobre 2020, 12:47

Stretta del Governo anche sullo sport: stop a palestre, piscine e campionati dilettantistici

Via libera solo per i campionati di valenza nazionale, che dovranno svolgersi rigorosamente a porte chiuse

Stretta del Governo anche sullo sport: stop a palestre, piscine e campionati dilettantistici

L’ennesimo DPCM, firmato poche ore fa dal premier Conte (CLICCA QUI per rileggere l'articolo dedicato), comporta anche tutta una serie di ulteriori limitazioni per le attività sportive. Lo sport dilettantistico si fermerà, da domani (lunedì 26 ottobre) per quanto concerne i campionati, mentre gli allenamenti potranno proseguire, nel rispetto dei protocolli e a porte chiuse, come individuato nel punto E del documento, solo per le competizioni consentite. Le attività autorizzate dovranno comunque svolgersi “a porte chiuse, ovvero all'aperto senza la presenza di pubblico, nel rispetto dei protocolli emanati dalle rispettive Federazioni sportive nazionali”.

Stop, sempre da domani, anche per le attività di palestre, piscine centri natatori, benessere e termali “fatta eccezione per l'erogazione delle prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza”. Mentre gli impianti nei comprensori sciistici possono essere “utilizzati solo da parte di atleti professionisti e non professionisti, riconosciuti di interesse nazionale dal Comitato olimpico nazionale italiano (Coni), dal Comitato Italiano Paralimpico (CIP) e/o dalle rispettive federazioni per permettere la preparazione finalizzata allo svolgimento di competizioni sportive nazionali ed internazionali o lo svolgimento di tali competizioni”.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium