/ Attualità

Attualità | 16 novembre 2020, 16:33

Pista di motocross a Castagnole Monferrato, istanza dei Verdi al sindaco Marengo

La Federazione provinciale con Sammatrice e Montafia, chiede di sapere se sia vera la notizia di declassamento di un sentiero escursionistico dove dovrebbe sorgere l'impianto

Pista di motocross a Castagnole Monferrato, istanza dei Verdi al sindaco Marengo

La Federazione provinciale dei Verdi -Europa verde Asti, a firma di Giuseppe Sammatrice e Patrizia Montafia, ha inviato un'istanza al sindaco di Castagnole Monferrato, Francesco Marengo e al responsabile dell'Ufficio tecnico, Mariuccia Sanlorenzo.

Nell'istanza i Verdi, chiedono al sindaco se sia vera la notizia, secondo la quale il Comune avrebbe presentato al servizio Regionale, competente della "Rete Escursionistica Piemontese”, la richiesta di  declassamento dell’attuale sentiero escursionistico EATN511, per la parte che coincide con la via comunale “Per Calcini”.

"Se la notizia fosse confermata,scrivono i Verdi, con la presente le chiediamo di conoscere le motivazioni che sono alla base della domanda di declassamento. Si tratterebbe di un’evidente scelta in controtendenza rispetto a quella – a suo tempo assunta dallo stesso Comune - di essere parte del tessuto di sentieri regionali facenti parte dell’ampio progetto turistico Piemonte Outdoor".

Sammatrice e Montafia si concentrano sul fatto che il declassamento avvenga nel momento in cui " deve essere approvato il progetto di realizzazione dell’impianto di motocross in Valle Randolo, fa pensare. L’impianto di sport motoristico, infatti, per un lungo tratto costeggerebbe la strada per Calcini, a pochi metri dal tracciato del sentiero già accatastato in Regione".

I richiedenti chiedono di conoscere quali siano stati gli atti formali adottati dall'amministrazione per presentare la richiesta di declassamento e il contenuto della richiesta inoltrata al competente Settore della Direzione Ambiente e Territorio della Regione Piemonte e relativa richiesta.

"Trattandosi di atti pubblici, scrivono ancora, come è stata avvisata la cittadinanza? Se invece la notizia fosse priva di fondamento, la invitiamo a non assumere alcuna iniziativa finalizzata a declassare il suddetto sentiero e la sollecitiamo piuttosto a promuovere azioni atte a rafforzarne le tutele ambientali e paesaggistiche, e ad avviare ogni iniziativa possibile destinata a ridurre il consumo del suolo, a garantire la salute pubblica, a preservare la biodiversità della nostre zone. Contenuti e aspetti che, specie in contesti e condizioni attuali così problematiche sul piano sociosanitario, dovrebbero rappresentare obiettivi prioritari per ogni amministrazione attenta al ben comune.

La preoccupazione dei Verdi sono principalmente rivolte al fatto che " un impianto di motocross proceda in tale direzione", e concludono l'istanza auspicando una pronta risposta.

Betty Martinelli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium