/ Cronaca

Cronaca | 26 novembre 2020, 17:40

Omicidio dell'ex gioielliere Luciano Amoretti, il presunto assassino chiede di essere interrogato

Amoretti era stato assassinato a martellate nell'androne del suo appartamento. Per la sua morte erano stati fermati Mario Bonturi e Giuseppe Diotti, entrambi astigiani, di Nizza Monferrato

Omicidio dell'ex gioielliere Luciano Amoretti, il presunto assassino chiede di essere interrogato

Mario Bonturi, nicese, sospetto killer del gioielliere Luciano Amoretti, ucciso a Sanremo la notte tra l'1 e il 2 agosto, ha chiesto di farsi sentire dai magistrati. Il suo avvocato Gianluca Bona (Foro di Asti) ha infatti annunciato istanza per far sì che il suo cliente venga sentito dagli inquirenti dopo la scena muta fatta davanti al gip all'indomani dell'arresto.

Amoretti era stato assassinato a martellate nell'androne del suo appartamento. Per la sua morte erano stati fermati Mario Bonturi e Giuseppe Diotti, entrambi astigiani, di Nizza Monferrato.

Bonturi, come detto, non aveva risposto alle domande del gip, mentre Diotti si era detto totalmente estraneo alla vicenda, spiegando di aver accompagnato l'amico Bonturi a Sanremo, ignaro delle sue intenzioni, e che nel momento in cui Amoretti veniva barbaramente ucciso, si trovava in giro per la città. Per provarlo avrebbe mostrato agli inquirenti un selfie fatto davanti la statua di Mike Bongiorno la stessa sera dell'omicidio.

Il giudice per le indagini preliminari, dopo alcuni giorni aveva deciso di scarcerare Diotti, mentre Bonturi è rimasto in carcere.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium