/ Sanità

Sanità | 29 novembre 2020, 13:15

Raggiunge quasi i diecimila iscritti in due settimane il gruppo Facebook delle professioni sanitarie

"Diecimila professionisti che gridano rispetto, considerazione e inclusione in un sistema che sempre più spesso li dimentica e li ignora", scrivono, rivendicando maggior considerazione

Raggiunge quasi i diecimila iscritti in due settimane il gruppo Facebook delle professioni sanitarie

In sole due settimane, il gruppo Facebook di mobilitazione delle professioni Sanitarie ha raggiunto quasi 10000 iscritti. 

"Tutti professionisti stanchi, demotivati e demoralizzati - scrivono -da una società e un sistema che non ne riconosce le competenze, la professionalità e l'importanza all'interno del SSN. 

Diecimila professionisti che gridano rispetto, considerazione e inclusione in un sistema che sempre più spesso li dimentica e li ignora e non ne ripaga le capacità in maniera adeguata. Gli stipendi ridicoli non ne gratificano ne le competenze ne tantomeno il rischio al quale sono esposti quotidianamente".

I professionisti, rivendicano una posizione all'interno del SSN e un riconoscimento maggiore, e questa volta lo fanno come cittadini, professionisti e colleghi facendo forza solo sulla loro unione e sul rispetto che hanno per il loro lavoro e per quello dei colleghi facenti parte delle professioni sanitarie. Insieme hanno creato questo gruppo che si sta espandendo e moltiplicando a vista d'occhio mobilizzandosi con azioni semplici ma significative, senza aiuto dei sindacati o degli ordini istituzionali. 

Le azioni del gruppo sono semplici e concrete :

- mail di massa inviate agli esponenti politici per richiedere di inserire gli emendamenti affinché venga modificata la legge di bilancio, che li vedeva e li vede esclusi, 

- un flash mob per far conoscere tutte le 23 professioni sanitarie per dar voce e un viso alle loro professioni, 

- dei sondaggi utili per far emergere le criticità e le necessità di ogni singola professione,  

- incontri tematici in videocall sui temi più importanti da discutere... 

Questo e altro ancora faranno gli iscritti a questo gruppo per "raggiungere gli obbiettivi che hanno creato un malessere collettivo a tutti i professionisti sanitari, e non si fermeranno fino a che questo disagio non verrà colmato perché  stanchi di essere invisibili e ignorati".

QUI LA PAGINA

Comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium