/ Cultura e tempo libero

Cultura e tempo libero | 19 aprile 2021, 07:00

"M come Maestri, M come Maestre”, incontro in streaming con lo storico Mauro Bosia

Sabato 24 aprile alle 17.30 per Alfabeti di cittadinanza, in diretta sulla pagina Facebook del Cpia

"M come Maestri, M come Maestre”, incontro in streaming con lo storico Mauro Bosia

Sabato 24 aprile alle 17.30 il Cpia di ASTI, l'Istituto Statale di Istruzione degli Adulti, in collaborazione con l’Israt, organizza la diretta Streaming Ospite della serata sarà lo storico Mauro Bosia.

Mauro Bosia collabora con l'Israt, con cui il Cpia condivide questa iniziativa in occasione del 25 Aprile 2021, per celebrare la Festa della Liberazione e narrare il ruolo della scuola nella resistenza. L'Istituto per la Storia della Resistenza e nella Società Contemporanea in Provincia di Asti.

L’iniziativa fa parte di due percorsi, “Alfabeti di cittadinanza” il percorso di educazione civica rivolto ai cittadini che il Cpia sta portando avanti in un cartellone molto ricco dedicato all’educazione civica e quello relativo al 25 Aprile 2021.

"È il secondo anno che il ricordo del 25 aprile si svolge(purtroppo ) in streaming, scrivono dal Cpia, Il 2021 è un anno particolare, non era possibile pensare a eventi strutturati come gli scorsi anni e abbiamo scelto di approfondire, riflettere maggiormente sul ruolo che la scuola ha avuto nella liberazione e nella trasformazione dell'Italia.

L’appuntamento rivolto ai nostri studenti e alla cittadinanza ha l'obiettivo di far conoscere e studiare la storia come insieme di esempi, narrazioni, come strumento di conoscenza del presente".

M come Maestri/e è un percorso alla ricerca di narrazioni all'interno della scuola e della resistenza, che sono diventati poi una spinta per i cambiamenti nella scuola italiana e locale.

Mauro Bosia definisce Il rapporto fra scuola e resistenza come complesso "Abbiamo deciso di presentare sotto tre punti di vista. In primo luogo, infatti, parleremo dell”’antifascismo dei maestri” – e, per esteso, di tutto il corpo docente. In questo caso la bibliografia è squilibrata: si parla molto di come il fascismo utilizzò la scuola in termini propagandistici ma quasi mai di come vissero quella stagioni gli insegnati, categoria fra cui, negli anni precedenti la Marcia su Roma, il movimento socialista e quello cattolico avevano ottenuto un notevole consenso. Grazie a testimonianze pubblicate di recente, ci soffermeremo su forme di resistenza “passiva” messa in campo dai docenti per depotenziare, ed in alcuni casi eliminare completamente, gli effetti militareschi e propagandistici dei programmi scolastici di regime".

Chi è Mauro Bosia

Mauro Bosia è uno storico. Nato ad Asti e formatosi presso l’Università di Torino, ha dedicato i suoi studi alla storia della politica locale. Attualmente è insegnante alle scuole medie. Collabora con l’Istituto storico della Resistenza di Asti e sta curando una monografia su Felice Platone, esponente nazionale del PCI e primo curatore delle opere di Gramsci. Da molti anni impegnato politicamente, a gennaio 2020 è subentrato a Beppe Passarino in Consiglio Comunale ad Asti.

L’evento, come quelli successivi, sarà online visibile sulla pagina facebook del CPIA :

Successivamente sarà reso pubblico sul canale youtube del CPIA 1 ASTI.

Comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium