/ Attualità

Attualità | 14 maggio 2021, 13:15

“Un Po prima del mare”: il 23 maggio raccolta dei rifiuti plastici lungo le sponde del fiume e degli affluenti per salvare l’ambiente

L’iniziativa della Regione Piemonte, in collaborazione con l’onlus Plastic Free: “Il Po porta nel mare Adriatico 11 di tonnellate di microplastica al giorno, dobbiamo intervenire”

Il fiume Tanaro ad Asti

Anche il Tanaro verrà coinvolto nell'iniziativa

Ogni giorno il fiume Po porta nel mare Adriatico 11 tonnellate di microplastica. E’ questo l’allarme lanciato da uno studio che, ripreso dalla Regione Piemonte e dall’associazione Plastic Free Onlus, ha ispirato l’iniziativa “Un Po prima del mare”.

Il 23 maggio infatti, in quattro regioni (Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna e Veneto) e in 50 eventi differenti, verrà effettuata una raccolta straordinaria dei rifiuti plastici lungo le sponde del fiume più lungo d’Italia e dei suoi affluenti, al fine di combattere un disastro ambientale che si consuma ogni giorno, sotto i nostri occhi. “L’obiettivo è rimuovere 50.000 kg di plastica e bonificare gli argini del Po” racconta Luca De Gaetano, presidente di Plastic Free.

L’evento è patrocinato dalla Regione Piemonte, che con l’assessore all’Ambiente Matteo Marnati ha voluto ribadire l’impegno per combattere l’inquinamento: “Stiamo provando a incanalare le risorse del Pnrr per la nostra rete idrica. Costruiremo piani ad hoc, prevediamo ingenti finanziamenti per la cura dei fiumi: il Po è una risorsa”. In termini di lotta all’abuso di plastica, Marnati ha ricordato come il Piemonte già dal 2019 abbia deciso di negare il patrocinio alle manifestazioni sportive se non libere da plastica monouso.

Nonostante gli sforzi, con la raccolta differenziata che verrà portata al 65% entro il 2021 o 2022, in Piemonte la produzione dei rifiuti rimane alta. Si stima infatti che la produzione pro capite all’anno di rifiuti mono materiali sia di 19 kg e di 30 kg quella multi materiale. Numeri elevati. “Va detto però che l’incuria delle persone che inquinano va combattuta anche culturalmente” ha poi concluso Marnati. Quale miglior modo se non un evento come quello “Un Po prima del mare”?. 

In campo un esercito di 5.000 volontari che recupereranno i rifiuti, impedendogli di raggiungere il mare. In Piemonte appuntamento a Verduno, Ivrea, Moncalieri, Cuneo, Strambino, Cafasse, Alpignano,  Alessandria, Foglio, Asti e Vercelli. A Torino ci si ritroverà alle ore 10 al Meisino Sud, Meisino Nord e in via Ventimiglia.

Qui tutte le informazioni, con orari e luoghi di ritrovo: https://www.plasticfreeonlus.it/calendario-eventi/

Andrea Parisotto

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium