/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 14 maggio 2021, 11:15

In due giorni 6mila persone per 5mila opportunità di lavoro: si conclude IOLAVORO Digital Edition

Lavoro, orientamento e competenze digitali protagonisti della seconda edizione solo su piattaforma virtuale. Prossimo appuntamento in autunno

In due giorni 6mila persone per 5mila opportunità di lavoro: si conclude IOLAVORO Digital Edition

Si è concluso IOLAVORO Digital Edition, il più importante evento italiano dedicato al job matching, l’unico realizzato da un ente pubblico in modalità completamente virtuale. Anche la seconda edizione digitale dell’evento promosso da Regione Piemonte e organizzato da Agenzia Piemonte Lavoro è stata un grande successo. Lo testimoniano i numeri della due giorni che si è svolta il 12 e 13 maggio 2021 sulla piattaforma www.iolavoro.org.

LAVORO

Sono stati 6.000 i partecipanti all’evento, mille i video colloqui effettuati per 5.000 opportunità lavorative rese disponibili dalle oltre 200 realtà che hanno fatto recruiting: fra queste 112 aziende, 60 agenzie per il lavoro, 23 centri per l’impiego.
Particolarmente ricercate le figure legate ai settori informatico, socio-sanitario, meccanico, logistica, elettronica e sistemi di automazione; anche il turismo, la ristorazione, la grande distribuzione organizzata e il tessile hanno registrato fabbisogno di lavoratori.
Molto numerose le proposte occupazionali offerte dalla rete europea dei servizi per l’impiego Eures e da Pôle Emploi, i servizi pubblici francesi. Presente per la prima volta Afol, l’azienda pubblica per la formazione, l’orientamento e il lavoro del territorio metropolitano milanese, con centinaia di posizioni aperte in Lombardia.

Come sempre, una selezione di annunci era riservata all’assunzione di personale appartenente alle categorie protette (legge 68/1999).

Preponderante la partecipazione di candidati del Piemonte e delle regioni limitrofe; numerosi gli accessi anche dal territorio nazionale e da paesi europei.

Il 60% dei degli utenti ha seguito l’evento da pc, il 35% da smartphone e il 5% da tablet, mentre ha sorpreso che la metà degli accessi alla piattaforma sia avvenuto tramite autenticazione SPID.

SERVIZI PER LE PERSONE

Gli iscritti hanno anche potuto usufruire dei servizi offerti dagli enti impegnati nelle politiche attive del lavoro, come ricevere dagli esperti dei Centri per l’impiego piemontesi suggerimenti su come scrivere o aggiornare il proprio curriculum (220 persone hanno richiesto questa consulenza); far certificare le proprie competenze, indirizzarle con Obiettivo Orientamento Piemonte, oppure scoprire come aprire un’attività in proprio con il servizio MIP, nello stand di Regione Piemonte. Presente anche la direzione regionale Inps Piemonte, con approfondimenti sui propri servizi.

WEBINAR

IOLAVORO è anche occasione per approfondire tematiche focalizzate sugli strumenti e sulle politiche attive del lavoro e sull’orientamento formativo e professionale. Sono state 2.800 le persone che hanno scelto di seguire il fitto programma di oltre 200 appuntamenti, tenuti da 390 relatori; 1.200 hanno assistito dalla piattaforma, 1.600 spettatori hanno seguito i principali webinar trasmessi live sul canale Facebook di IOLAVORO.

Nella prima giornata, dopo il taglio virtuale del nastro da parte di Elena Chiorino, assessore all’Istruzione, lavoro, formazione professionale, diritto allo studio universitario di Regione Piemonte, e Federica Deyme, direttrice di Agenzia Piemonte Lavoro, si è tenuto il webinar inaugurale dedicato al tema di questa 55esima edizione “Skills digitali: come cambia il lavoro”. Sull’argomento, quanto mai attuale, è intervenuto un panel di esperti di primo piano, che con case history e testimonianze personali hanno raccontato come la transizione digitale stia profondamento modificando il tessuto economico del nostro territorio, aprendo numerose preziose prospettive occupazionali.

ORIENTAMENTO

Lo spazio Orientamento ai mestieri WorldSkills è stato frequentato da 800 visitatori, studenti, famiglie e docenti che hanno potuto conoscere meglio una quarantina di realtà piemontesi del mondo dell’istruzione e formazione tecnica e professionale, che illustravano le proprie proposte didattiche: fra questi tutti i sette istituti tecnici superiori (ITS) piemontesi.

In questa area gli studenti e le loro famiglie hanno avuto modo di scoprire meglio quindici mestieri di cui, coerentemente con il tema di questa edizione, quattro ad alto contenuto tecnologico, che debuttano nel mondo WorldSkills Piemonte: meccanica industriale CNC, cloud computing, web e mobile app development, cyber security.

Grande emozione c’è stata per la presentazione del team piemontese che a settembre, a Graz, in Austria, rappresenterà l’eccellenza formativa della nostra regione a EuroSkills 2021, i campionati europei dei mestieri. La squadra si confronterà con 450 giovani di 31 paesi europei. Facciamo il tifo per i nostri campioni: Biagio Taddei (istituto “Giolitti” di Torino: cucina); Carmen Rudei (“Cnos Fap” di Savigliano: servizi per la ristorazione); Giulia Rinero (istituto “Giolitti Bellisario” di Mondovì: hotel reception); Raffaella Pia Ferro (“Enaip” di Borgomanero: estetica); Roberto Annaloro (istituto “Bodoni-Paravia” di Torino: grafica multimediale); Federico Vignola, “Cnos Fap” di Bra: riparazione di autoveicoli).

Nel medagliere subalpino ci sono già una medaglia d’oro, una di bronzo e una medaglia di eccellenza, conquistati negli anni scorsi. Forza ragazzi!

LE DICHIARAZIONI

Per ripartire, non si può più ragionare a compartimenti stagni; serve il coraggio di mettere in campo una visione strutturale di lungo periodo”. Lo ha dichiarato Elena Chiorino, assessore regionale al Lavoro, durante l’apertura ufficiale dell’evento. “Mai come oggi – ha proseguito – si rende necessario garantire un supporto concreto alle nostre imprese per il sostegno all’occupazione: fondamentale è l’importanza da conferire a un nuovo modello di formazione per favorire l'incrocio fra domanda e offerta, per un rilancio sia occupazionale, sia della produttività del nostro territorio. Va superato l'assistenzialismo, sostituito con un forte investimento nelle politiche attive del lavoro, come già stiamo facendo attraverso bandi regionali mirati, dando così centralità alla formazione continua, in passato erroneamente ritenuta un costo che poteva essere tagliato, e potenziando i servizi alla famiglia e a sostegno dell'occupazione femminile”.


Sono particolarmente orgogliosa degli ottimi risultati ottenuti dalla seconda edizione completamente digitale di IOLAVORO – ha commentato Federica Deyme, direttrice di Agenzia Piemonte Lavoro – Credo infatti che la modalità online dell’evento, fino all’anno scorso solo in presenza, si sia rivelata efficace e inclusiva. Sono state davvero numerose le persone che hanno partecipato alle selezioni e ai webinar, cogliendo un’importante opportunità. I risultati raggiunti sono parte di un processo di digitalizzazione che ha pervaso il nostro mondo, modificandone il modo di lavorare e incrociare la domanda e l’offerta di impiego. I dati ci incoraggiano a pensare che nella ricerca di lavoro si stia facendo strada un nuovo approccio, con l’ausilio di piattaforme, algoritmi e intelligenza artificiale come strumenti ordinari di lotta alla disoccupazione. Poiché il futuro sembra andare sempre più rapidamente in questa direzione, ci sentiamo in dovere di supportare i cittadini nell’acquisire dimestichezza e familiarizzare con i nuovi strumenti digitali”.


Vogliamo esprimere la nostra soddisfazione di aver realizzato per la seconda volta un evento digitale di altissima complessità tecnologica e organizzativa, ancora più articolato della prima edizione” commenta Giampietro Ferrarese, organizzatore di IOLAVORO e responsabile Transizione digitale di Agenzia Piemonte Lavoro. Che aggiunge: “La piattaforma si è avvalsa di cinque sistemi di interazione multimediale integrati, con un alto livello di accessibilità e affidabilità per gli utenti. Sono state 640 le stanze virtuali attive in simultanea, ognuna con ambienti e funzionalità personalizzate, dove si sono svolti i colloqui di selezione dei candidati da parte delle aziende. Sempre più sinergica l’integrazione con la piattaforma di smart matching di Agenzia Piemonte Lavoro, attiva tutto l’anno, che attraverso algoritmi basati su intelligenza artificiale consente un incontro ancora più performante fra domanda e offerta di lavoro. Il successo di questa edizione è stato reso possibile grazie a un formidabile team multidisciplinare: uno staff tecnico avanzatissimo e, soprattutto, le risorse umane di Agenzia Piemonte Lavoro che, consapevoli dell’utilità di questo servizio per la comunità, hanno espresso un alto livello di competenze professionali, generosità di impegno ed energie”.

IOLAVORO

Dal 2005 IOLAVORO è un evento organizzato da Agenzia Piemonte Lavoro, promosso da Regione Piemonte, Assessorato all’Istruzione, lavoro, formazione professionale, diritto allo studio universitario e realizzato con le risorse del Fondo sociale europeo.

I NUMERI

I dati confermano IOLAVORO la più grande job fair sul territorio nazionale: 55 edizioni (di cui le ultime due completamente digitali, 25 nazionali e 30 locali); decine di migliaia di rapporti di lavoro sottoscritti; 25% la percentuale di partecipanti che entro 4-5 mesi trova occupazione dopo la manifestazione; oltre 80% il tasso di gradimento di aziende e candidati. IOLAVORO è digital e anche green.

Grazie all’iniziativa #IOLAVOROgreen in supporto della campagna delle Nazioni Unite ActNow a favore della sostenibilità ambientale, sono state risparmiate 30 tonnellate di anidride carbonica, anche grazie ai partecipanti a IOLAVORO.

Comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium