/ Cronaca

Cronaca | 16 luglio 2021, 11:31

Raggira 300 persone con il suo sito di prodotti tecnologici. Arrestato a Torino dalla polizia di Asti

L'uomo, per un periodo domiciliato nell'Astigiano, era praticamente un 'fantasma' da sette anni. Il suo caso era finito anche in televisione

La conferenza stampa di questa mattina

La conferenza stampa di questa mattina

La squdra mobile della questura di Asti ha arrestato a Torino, zona Vanchiglietta, un quarantatreenne,  Riccardo Mazzone, puripregiudicato per reati contro il patrimonio e truffe.

L'uomo nel 2011 era il legale rappresentante della ditta Pancreas  e attraverso il suo sito di e-commerce aveva raggirato oltre 300 persone attirate dai prezzi competitivi dei prodotti elettronici, ma che non hanno mai ricevuto la merce.

L'uomo era riuscito ad intascare almeno 650mila euro e la vicenda era stata 'protagonista' in tv con la sua intervista e decine di clienti truffati.

Per questo l'uomo deve scontare una pena residua di sette anni e nove mesi e una multa di oltre seimila euro, frutto delle truffe.

Per il suo arresto sono state necessarie intense e lunghe indagini, in quanto il soggetto non abitava più nell'Astigiano e dal 2014 non c'erano tracce della sua presenza.

"Era praticamente un fantasma" - ha spiegato il capo della Mobile Federico Mastorci.

Betty Martinelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium