/ Sport

Sport | 13 settembre 2021, 17:00

Il Gruppo di San Marzanotto vince e conferma il pronostico, al secondo Campionato di tiro al bersaglio della Sezione ANA di Asti

Seconda classificata, vera rivelazione della gara, la squadra femminile della Protezione Civile

Il gruppo dei partecipanti

Il gruppo dei partecipanti

Domenica scorsa, patrocinato da Sport ANA Asti con l'organizzazione e la consulenza tecnica del Gruppo Alpini di San Marzanotto, si è svolto il “1° Trofeo ANA Sezione di Asti” a squadre di tiro al bersaglio dedicato all'istruttrice di tiro Deborah Vallesio, di recente, tragicamente scomparsa.

La gara svoltasi al campo di shotting di Carrù ha visto alle piazzole 10 squadre di tre Alpini ed Amici degli Alpini, e una squadra femminile. Si è “sparato” con carabina calibro 22 ad una distanza di 50 metri. Due concorrenti con ottica ed uno con mira metallica. Ad aggiudicarsi l’ambito Torfeo secondo pronostico, è stata la squadra di San Marzanotto “A” composta da Dino Cravanzola, Giovanni Capitolo e Franco Oberti con punti 147. Seconda  classificata, vera rivelazione della gara, la squadra femminile della Protezione Civile composta da Patrizia Fasano, Monica Renna e Morena Garau con punti 143. Terza la squadra del Gruppo di Azzano formata da Calvo Vincenzo, Manuel Alongi e Lorenzo Calvo con punti 137. Premi speciali sono andati all'Alpino più “mirato” ,Franco Oberti, del Gruppo San Marzanotto, con punti 50 + 2 Mouche (R.S.); all'Amico degli Alpini più “mirato” Manuel Alongi, del Gruppo di Azzano, con punti 50+ 2 Mouche. È stato premiato anche il miglior tiratore con mira metallica che è risulta Morena Garau con punti 49.

Per la cetegoria “Alpino più "vecio" Francesco Tosello, classe 1948 Gruppo San Marzanotto ed il più “giovane” Simone Giraudi classe 1971 del Gruppo di Serravalle-Mombarone. Analogamente sono stati premiati il partecipante Amico degli Alpini più vecchio Remo Maschio del squadra Protezione Civile 1, ed il più giovane Lorenzo Calvo del Gruppo di Azzano. 

Tutti i concorrenti sono stati omaggiati di una bottiglia di di vino offerte da: Consorzio del Barbera d'Asti e dalle Aziende Aschiero di San Marzanotto, Garrone di Grana, Gianottofi Dan Marzanotto, Merlone di Cossombrato e Prasso di Mongardino. Premi di partecipazione offerti anche dall'Armeria Fantino di Carrù. 

In pieno spirito Alpino ha partecipato, in qualità di concorrente, anche il Presidente della Sezione di Asti Fabrizio Pighin che ha ringraziato i partecipanti, gli organizzatori e chi ha offerto i gadgets, ma ringraziando soprattutto anche per il risvolto di solidarietà dell'iniziativa. Infatti, grazie anche al buon cuore del titolare dell'impianto sportivo, l'Alpino Paolo Rosso di Carrù, che non ha devoluto l'affitto delle piazzole di 300 euro all'Associazione “La Collina degli Elfi” che si occupa delle famiglie i cui bambini sono colpiti dal cancro.

Comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium