/ Cultura e tempo libero

Cultura e tempo libero | 16 settembre 2021, 16:00

"Giorgio Faletti, il mio tempo". Una mostra a Savona ricorda l'artista astigiano

Inaugurazione domenica 19 settembre a Villa Cambiaso. Si potrà visitare gratuitamente dal 20 settembre al 3 ottobre

Ph, Paola Malfatto

Ph, Paola Malfatto

L'amato e compianto Giorgio Faletti sarà il protagonista di una mostra a Savona a partire dal 19 settembre.

“Giorgio Faletti , il mio tempo”, questo il titolo, rivivrà attraverso libri, video dei suoi tanti momenti televisivi, teatrali e cinematografici. Protagonisti anche i suoi dipinti, lato non molto conosciuto e altri materiali del versatile artista astigiano.

La mostra sarà, a partire da domenica 19 settembre, a Savona all’interno dei sontuosi saloni del Museo Villa Cambiaso, un edificio del XV secolo di proprietà della famiglia Vintera iscritto tra i beni monumentali italiani.

L’iniziativa è della presidente dell’Associazione Culturale Museo Artepozzo, Angela Maioli Parodi e della moglie di Giorgio, Roberta Bellesini, che sarà la madrina dell’evento. 

Morto il 4 luglio del 2014, Giorgio Faletti, curioso dell'arte in tutte le sue forme, aveva combattuto 6 mesi contro un tumore che ha vinto la sua vita che comunque continua grazie all'immenso materiale lasciato. Anche umano.

Dal cabaret, suo punto di partenza, alla musica con il grande successo di Signor Tenente, il boom come scrittore di thriller. Nel 2002  il suo 'Io uccido', un thriller ambientato nel Principato di Monaco diventerà un bestseller internazionale con oltre 4 milioni di copie vendute.

Nello stesso anno fu colpito da un'ischemia che lo tenne lontano per poco dalle scene ma la sua prolifica verve artistica sembrava inarrestabile: libri, film, spettacoli teatrali, fino al saluto finale nella sua città natale. Una Asti che gli tributò un oceanico abbraccio e che non lo dimenticherà.

La rassegna sarà inaugurata domenica 19 settembre alle ore 17 con un evento pubblico coordinato da Lorenzo Bersini e presentato dalla giornalista e scrittrice Bruna Magi. Interverranno la moglie Roberta Bellesini Faletti, Angela Maioli ParodiTiziana Voarino (presidente di “Voci Nell’ombra”, un’associazione dedicata ai doppiatori), il fotografo ufficiale Nino Carè oltre ad alcune figure istituzionali e personalità del mondo della cultura e dello spettacolo. 

La mostra si potrà visitare gratuitamente dal 20 settembre al 3 ottobre.

Betty Martinelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium