/ Cronaca

Cronaca | 07 ottobre 2021, 18:30

Aveva minacciato di diffondere sui social le foto intime della ex. Condannato a 1 anno e 6 mesi

L'uomo era accusato di stalking e violenza privata. Non aveva accettato la fine della relazione con la ex, che contattava ossessivamente per ricominciare il rapporto

Immagine generica di repertorio

Immagine generica di repertorio

Era accusato di stalking e violenza privata ai danni di una donna con cui aveva avuto una relazione e il tribunale di Asti stamani lo ha condannato a 1 anno e 6 mesi, con pena sospesa subordinata alla partecipazione a percorsi di recupero.

L'uomo, P.B., residente a Brusasco, aveva conosciuto la ragazza su Facebook. I due si erano subito piaciuti e avevano iniziato una relazione. La donna, però, già dopo il primo mese aveva avvertito comportamenti ossessivi da parte di lui. La relazione finisce, per volere della donna. L'uomo, però, non accetta la fine del rapporto e inizia a cercarla ossessivamente sul telefono e sui social, minacciandola anche di diffondere le sue foto intime, dandole in pasto ai social.

Esasperata e spaventata, la donna lo aveva denunciato ed era iniziato il processo in tribunale ad Asti, in cui si era costituita parte civile con l'avvocato Gianluca Bona.

Il pm Simona Macciò in aula aveva chiesto una condanna a un anno e otto mesi. La difesa, con l’avvocato Luigi Florio, aveva chiesto l'assoluzione.

Il giudice Bertelli Motta lo ha condannato a 1 anno e 6 mesi, disponendo anche un risarcimento danni di mille euro.

La difesa ha preannunciato che presenterà appello.

Elisabetta Testa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium