/ Sanità

Sanità | 12 ottobre 2021, 13:19

Il Covid non ferma la scuola: crollo di contagi tra i vaccinati

Il governatore Cirio: "E' la prova scientifica che il vaccino funziona". Il direttore dell'Ufficio scolastico regionale: "Si continuerà a frequentare in presenza"

Un'immagine della conferenza stampa di questa mattina

Un'immagine della conferenza stampa di questa mattina

Il Covid non ferma di nuovo la scuola in Piemonte: a dirlo sono i numeri dei contagi e focolai tra i banchi, illustrati questa mattina dal Presidente Alberto Cirio. Il governatore ha voluto fare il punto sulla pandemia, ad un mese dal suono della prima campanella. Ed i dati che emergono sono confortanti e sono "la prova scientifica", come ha voluto sottolineare fortemente il governatore, "che il vaccino è l'unica grande arma che funziona contro il virus".https://www.torinoggi.it/2021/10/07/leggi-notizia/argomenti/sanita-5/articolo/cirio-il-piemonte-vuole-primeggiare-nella-campagna-vaccinale-e-lunica-soluzione-al-covid.html

Calo maggiore di contagi tra over 12 che sono vaccinati 

A registrare il calo maggiore di contagiati nella settimana dal 4 al 10 ottobre sono le superiori (14 - 18 anni), dove si passa da 130 casi ogni 100mila del 2020 a 34 nel 2021. Numeri analoghi a quelli delle medie, dove dai 99 dell'anno scorso si scende a 44.6. Trend positivo anche nella fascia d'età 6-10 anni delle elementari, dove i casi si dimezzano passando da 72 a 36.

"Vaccinato il 94% del personale scolastico" 

Scendono anche i focolai (da 16 a 13), così il numero di classi in quarantena (da 141 a 130), che si concentrano soprattutto a Torino e provincia. Un risultato raggiunto, come ha voluto sottolineare Cirio, con strumenti come "la mascherina e distanziamento di un metro: risulta vaccinato poi oltre il 94% del personale scolastico". Nel dettaglio hanno aderito alla campagna 120.500 tra docenti e Ata, di cui 115.100 hanno completato il ciclo vaccinale. 

Icardi: "Sosteniamo la campagna vaccinale, aperti 400 hub" 

"Come Regione - ha sottolineato l'assessore Luigi Icardi - sosteniamo la campagna vaccinale: abbiamo aperto oltre 400 hub ed abbiamo utilizzato ogni mezzo per convincere le persone a vaccinarsi. In questi giorni sta passando un paradigma sbagliato: ci sono le cure domiciliari e quindi non mi vaccino. Invece noi promuoviamo la vaccinazione: per chi si ammala poi ci sono le cure, preferibilmente a domicilio". 

Manca: "Studenti continueranno a frequentare in presenza" 

La Regione, per garantire la ripartenza in sicurezza delle scuole, dal 6 al 19 settembre ha garantito 6.800 tamponi molecolari o rapidi per il corpo scolastico e ausiliario. La giunta Cirio ha poi acquistato 500 mila test salivari: attualmente hanno aderito a questa possibilità 92 medie e 108 superiori.

Fiducioso sul futuro degli studenti il Direttore Generale dell'Ufficio Scolastico Regionale Fabrizio Manca: "Continueranno a frequentare in presenza perché le istituzioni, a partire dalla Regione sono preparate dopo l'autoapprendimento dell'anno scorso, quando eravamo impreparati".

Cinzia Gatti (Torino Oggi)

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium