/ Agricoltura

Agricoltura | 20 ottobre 2021, 14:33

Inalpi parteciperà alla due giorni del lattiero caseario di Staffarda

L'azienda sarà protagonista sia di un confronto sul tema dell'agroindustria e sia di una degustazione in programma sabato 23

Il logo di Inalpi

Un evento di sicuro interesse si svolgerà venerdì 22 e sabato 23 ottobre, presso l’abbazia di Staffarda (Revello), organizzato dal Parco del Monviso in collaborazione con Onaf (Organizzazione nazionale assaggiatori formaggi) e con il patrocinio della Regione Piemonte.

Venerdì 22 ottobre si svolgerà infatti il convegno “La filiera lattiero-casearia, risorsa ecosostenibile per il Parco del Monviso”, un momento di confronto sul mondo del latte e dei formaggi, settore economico di fondamentale importanza per il territorio e di grande rilievo anche a livello nazionale, inserito in una più ampia riflessione sulla sempre più cogente attuazione di una transizione ecologica sinonimo di crescita e futuro.

All’incontro prenderanno parte – a partire dalle ore 15 – amministratori, docenti universitari, operatori del settore e gli specialisti dell’Onaf, l’organizzazione nazionale assaggiatori di formaggi. “Sarà un utile momento di confronto sulle opportunità per valorizzare le aree protette nell’ottica di un lavoro comune per lo sviluppo sostenibile del territorio”, sottolinea il presidente del Parco Monviso, Dario Miretti.

Ed è proprio in questo contesto che si inserirà l’intervento di Ambrogio Invernizzi – Presidente Inalpi SpA – chiamato ad un contributo sul tema dell’agroindustria nella filiera del latte piemontese.

Una testimonianza per raccontare la filiera corta e certificata del latte Inalpi, oggi primo player del mercato piemontese, sistema virtuoso attraverso cui valori di trasparenza, equità, sostenibilità e tutela dei diritti umani e del lavoro, vengono quotidianamente promossi. Una storia di unicità e lungimiranza, che ha portato Inalpi ad essere spesso prima o unica azienda a compiere scelte ed intraprendere percorsi diventati poi tracciato per altre realtà. Coraggio, fiducia e passione regolano e scandiscono ogni singola scelta di un’azienda che fa dell’innovazione e dell’attenzione al territorio i propri pilastri.

Azioni concrete come il progetto Milk Plus che nasce dalla condivisione di valori e impegno, un contratto di rete sottoscritto da Inalpi e Compral Latte, simbolo di una nuova sfida: lavorare sempre e di più per un prodotto all’altezza delle richieste del consumatore. Un percorso per consolidare e sviluppare la filiera del latte piemontese, nel solco di un progetto innovativo lanciato oltre 10 anni fa, con uno sguardo rivolto ai prossimi anni. Una strada fatta di qualità, sostenibilità e benessere per tutti gli attori della filiera, elementi imprescindibili per una crescita capace di portare benefici al territorio e alla nostra regione.

Questa l’esperienza che Inalpi potrà portare al convegno, con la convinzione che sia sempre necessario, per essere imprenditori responsabili, gettare il cuore oltre l’ostacolo, mettendo in campo le risorse necessarie ed investendo nel domani, per supportare e sostenere la propria comunità ed il futuro delle generazioni future.

Inalpi sarà inoltre presente, con le proprie referenze, anche alla Degustazione che si svolgerà sabato 23 ottobre (dalle 10 alle 17), nella corte dell’Abbazia. Un percorso alla scoperta e degustazione guidata dei formaggi del Parco del Monviso.

I.P.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium