/ Cultura e tempo libero

Cultura e tempo libero | 14 dicembre 2021, 07:30

Asti Film Festival oggi si concentra su tematiche LGBT+ e ospita Gianmarco Negri, primo sindaco transgender d'Italia

Con Asti Pride alle 21.30 proiezione di "Good times for a change", simbolo della sua campagna elettorale

Asti Film Festival oggi si concentra su tematiche LGBT+ e ospita Gianmarco Negri, primo sindaco transgender d'Italia

Oggi nell'ambito di Asti Film Festival, l’associazione Asti Pride propone una giornata di sensibilizzazione sulle tematiche LGBT+ in programma nella Sala Pastrone del Teatro Alfieri.

Il primo appuntamento sarà, alle 16.30, la proiezione del documentario “Corpi liberi” di Fabiomassimo Lozzi incentrato su “Prisma”, comitato LGBTQIA+ dell’Università La Sapienza di Roma.

Alle 21 si proseguirà con “Nail Polish”, cortometraggio di Giacomo Tazzini, e alle 21.30 terza e ultima proiezione con “Good times for a change” di Mick De Paola che racconta l’elezione, avvenuta nel maggio 2019 nel piccolo comune pavese di Tromello, del primo sindaco transgender d’Italia. E sarà  proprio Gianmarco Negri, l’ospite della serata.

Chi è Gianmarco Negri

"Gianmarco Negri - spiegano da Asti Pride - è una persona FtoM (female to male), ovvero una persona che biologicamente appartenente al sesso femminile ha effettuato una transizione verso il genere maschile".

È nato il 1° agosto 1978 a Mortara (PV) e ha frequentato l’Università degli studi di Pavia dove è laureato in Giurisprudenza. Fin da subito ha avviato la sua carriera da avvocato, aprendo il proprio studio legale. Nel 2019 si  candida a sindaco per il suo paese, Tromello.  La vittoria elettorale lo ha portato ad essere il primo sindaco trans d’Italia conquistandosi anche un articolo sul prestigioso quotidiano  USA, New York Times.

"Il suo percorso di transizione è iniziato quando aveva  36 anni - racconta l'associazione - e oggi continua la sua battaglia per il riconoscimento dei diritti come attivista della comunità LGBTQI.

Ci racconterà la sua bella storia umana e politica presentando il documentario che ha immortalato la sua campagna elettorale".

Ingresso intero 5 euro Ridotto 4 euro (compreso tesserati Asti Pride)

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium