/ Scuola

Scuola | 28 marzo 2022, 19:11

Scuola: il Pellati di Nizza alla conferenza 'Ambientiamoci' promossa da Rotary

"Con questo progetto si intende contribuire a diffondere tra i giovani una conoscenza su temi ambientali, avvalendosi dell’esperienza maturata da ricercatori con elevata competenza nel settore"

Scuola: il Pellati di Nizza alla conferenza 'Ambientiamoci' promossa da Rotary

Le classi seconde dell’IIS Pellati di Nizza Monferrato, nell’ambito dell’insegnamento di Educazione Civica, nei giorni scorsi, hanno partecipato alla conferenza “Ambientiamoci. Ambiente e salute, dalla promozione di una cultura ambientale alla promozione della salute” offerta dai Rotary Clubs del territorio su proposta della prof.ssa emerita Graziella Berta dell’Università del Piemonte Orientale.

Come evidenziato dal Presidente del Rotary Club di Canelli-Nizza, Aldo Zaio, e dal coordinatore dell’iniziativa, Alberto Peracchio, il progetto “Ambientiamoci è volto a condividere una maggiore conoscenza scientifica presso numerosi Istituti del territorio".

Si tratta di un’iniziativa che ha trovato interesse e sostegno sia dalDistretto Rotary 2032 sia dalla Rotary Foundation internazionale.

"L’ambiente è l’ultima, nuova area focus del Rotary – spiegano gli organizzatori dell’iniziativa per descrivere il loro intento divulgativo – Si abusa forse dei termini salvaguardia dell’ambiente, cambiamento climatico, resilienza, ma spesso non se ne comprende a fondo il significato e l’importanza per la salute fisica e psichica dell’uomo. Con questo progetto si intende contribuire a diffondere tra i giovani una conoscenza su temi ambientali, avvalendosi dell’esperienza maturata in questi ultimi trent’anni da ricercatori con elevata competenza nel settore".

Per il Pellati è stato un ulteriore passo verso la sperimentazione che sta per iniziare grazie ad un significativo finanziamento statale del progetto “World in progress” "attraverso l’uso di una specifica APP, cercheremo di lavorare sulla consapevolezza ecologica in modo non nozionistico, valorizzando i piccoli gesti del quotidiano, di utilizzare le ICT in modo educativo e contemporaneamente sviluppare il senso di comunità. Grazie al Rotary che ci ha permesso di porre le basi scientifiche e che cipermetterà di continuare questa collaborazione di alto livello”.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium