/ Cultura e tempo libero

Cultura e tempo libero | 12 maggio 2022, 07:30

Al Diavolo Rosso di Asti "la pianista venuta dalla luna". Concerto di Veronica Rudian

Giovedì 19 maggio alle 21. La pianista e poetessa è partita con il suo tour 'Luce'

Al Diavolo Rosso di Asti  "la pianista venuta dalla luna". Concerto di Veronica Rudian

Asti avrà la possibilità di vivere una serata magica al Diavolo Rosso con Veronica Rudian, "la pianista venuta dalla luna".

Appuntamento giovedì 19 maggio alle 21, con la musica cinematica che farà sognare il pubblico.

"Stupirà, senza dubbio - ricorda il suo ufficio stampa - e lo farà con la sua semplicità che trasformerà in forza quando appoggerà le mani sulla tastiera del pianoforte".

Veronica è partita con il suo Tour "Luce" e quest'estate girerà l'Italia con la sua musica.

Veronica, pianista, produttrice e poetessa, è nata a Bordighera il 15 giugno, sotto il segno dei gemelli, nel 1990. La costa dell’estremo ponente ligure è la sua casa, il luogo privilegiato dove ascoltare il canto del mare e tradurlo in musica.

Determinare quando e in che modo il pianoforte sia entrato nella sua vita è impossibile. Nessuno è ancora riuscito a comprendere come potesse dopo un solo ascolto, suonare qualunque cosa:

Il pianoforte è entrato nella mia vita che ero talmente piccola che non lo posso ricordare. Un’urgenza che veniva da dentro, come se fosse scritta nel mio DNA”.

I suoi genitori raccontano che ad orecchio ascoltando gli 883, con una pianolina giocattolo, dalla sua stanza cominciò a suonare come se le note fossero già dentro di lei e aspettassero solo l’occasione di venire fuori. Da quel momento, niente e nessuno ha potuto arginare quella passione manifestata dalla piccola Rudian.

Veronica impara a suonare prima ancora che a scrivere o ad andare in bicicletta senza rotelle:

La musica è tutto, soprattutto da quando ho cominciato a scriverla. È il mio modo di esprimere quello che ho dentro. Le note sono le mie parole. Chi ascolta, può farla sua e immaginare ciò che vuole, rimane comunque una mia profonda espressione”, dice.

Per Veronica, la giornata comincia presto: “Mi alzo molto presto per prendermi cura dei miei gatti, che sono una decina. Tutti randagi e adulti che ho raccolto per strada. Sono tutti bravissimi e sono la mia compagnia. Al sabato, quando gli impegni me lo permettono, vado in gattile a dare una mano. Questo mi rende felice e ricevo molto più di quanto non io stessa non possa dare”.

La giovane pianista trova il tempo per leggere e scrivere un libro, surreale e psicologico (solo per hobby, dice lei) e il pomeriggio lo dedica interamente allo studio del piano e all’esercizio: tanto esercizio, costante e irrinunciabile perché - dice Veronica – le dita vanno allenate con costanza e la ginnastica è fondamentale.

Poi scrive e scrive: le sue composizioni arrivano con naturalezza, come se fossero già composte e lei avesse il compito di condividerle con noi.

Veronica è nata al mare che è per lei fonte d’ispirazione e luogo dove lasciare vagare la mente:

L’ispirazione arriva dall’osservazione del mare, il suono delle onde mi travolge, portandomi le note in testa. Anche i sogni mi regalano intuizioni improvvise, perché la notte è un momento magico: il mio momento. La notte è silenziosa e la musica ha un suono diverso; perciò, la melodia che mi frulla in testa, diventa più chiara e magica. Medito tanto e sogno ancora di più”.

A sedici anni durante i sei mesi in Polonia, ricorda ancora la nostalgia che le procurava essere lontano da quelle coste liguri dove, come Afrodite, è nata. Oggi se ne allontana solo il tempo indispensabile per portare la sua musica in concerto ovunque nel mondo, senza recidere quel cordone ombelicale che la lega al mare.

Esile e apparentemente fragile, quando suona si trasfigura, ignara di quale sia la sua potenza. Positiva per natura, desidera dare spazio e veicolare solo cose buone, combattendo la negatività. La sua unica arma sono le note con le quali racconta e trasporta in quello che è il suo “magico mondo” di creativa.

La sua produzione incredibile e feconda, sembra non potersi esaurire. Sta lavorando ad uno spettacolo dove promette di superare la timidezza e comunicare anche con le parole, per raccontare e raccontarsi, in una prova di maturità e crescita artistica.

Studi

  • 1994: Studi alla scuola di musica Pergolesi, Vallecrosia.

  • Dal 1998: Studi con il Maestro Marian Mika all'Accademia Chopin, Padova.

  • 2006: Studi sul perfezionamento delle musiche di Chopin, Varsavia.

  • 2007: Diploma di solfeggio e di quinto anno, conservatorio Ghedini di Cuneo.

  • Dal 2009: Compositrice di musica New Age.

Attività concertistiche e collaborazioni

  • 2004: Concerto di musica classica al Teatro De Varieté, Grand Hotel de Paris e all' Hotel Meridiane, Montecarlo.

  • 2004: Concerto di musica classica, teatro delle Terme di Fiuggi.

  • 2009: Concerto di musica classica per Haiti dell’Unicef, Bordighera.

  • 2011: Ospite e performer della propria musica al gran gala del Festival di Sanremo.

  • 2011: Concerto di musica classica e propria musica, teatro Marcello, Roma.

  • 2012/2013: Collaborazione musicale con Donnie Herron, polistrumentista della band di Bob Dylan, Tennessee ed Italia.

  • 2014: Collaborazione musicale con l'attore romano Michele La Ginestra nel tour teatrale Mi hanno rimasto solo.

  • 2014: Concerto ai Giardini del Principe, Loano.

  • 2015: Esibizione delle proprie musiche, cattedrale di Albino.

  • 2015: Ospite e performer alla stagione di Pomeriggi Letterari, Teatro del Casinò di Sanremo

  • 2015: Collaborazione musicale nella rassegna teatrale su Papa Francesco dal titolo Il primo a chiamarsi Francesco, con il cantautore Dario Badan Bembo, Elisabetta Viviani e l'attore lombardo Franco Romeo.

  • 2016: Concerto per la polizia di Stato, Teatro Cavour, Imperia.

  • 2016: Collaborazione con il cantante ligure Marco Ingrao, partecipante al programma televisivo Ti lascio una canzone.

  • 2017/2018: Concerti di proprie composizioni per i terremotati di Finale Emilia e raccolta fondi per gli sfollati del Ponte Morandi, Vallecrosia.

  • 2020: Concerti per raccolta fondi Covid19 per Croce Rossa e Protezione Civile, Giardini Lowe, Bordighera

Musiche da Film

  • 2011: colonna sonora per il thriller "L'altro Lato" del regista toscano Giuliano Pagani.

  • 2014: colonna sonora per il corto sulla guerra in Kosovo "La lettera" di Giuliano Pagani.

Premi e Riconoscimenti

  • 1997: Primo premio assoluto di categoria, concorso nazionale di Moncalieri.

  • 1998: Riconoscimento da parte del Comune di Bordighera.

  • 2003: Primo premio assoluto di Arte Varia, concorso Fantastica, Terme di Fiuggi.

  • 2004: Primo premio assoluto di categoria, concorso internazionale di Pontinvrea.

  • 2009: Nomina Testimonial Unicef per meriti artistici.

  • 2011: Nomina Honoris Causa, Università della Pace, Lugano.

  • 2011: Premio Donna dell'anno, Lugano.

Discografia

  • 2009: Unicef per Haiti, musica classica.

  • 2010: Hell's Angels, prodotto a Malta dalla Pressing Music Ltd.

  • 2021 Luce, per la DC Records

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium