/ Cultura e tempo libero

Cultura e tempo libero | 29 giugno 2022, 13:14

A Costigliole d'Asti la mostra 'Confini invisibili' di Piergiorgio Panelli

La mostra proseguirà sino al 31 luglio con i seguenti orari: venerdì 15-19 sabato e domenica 10,30-12,30 e 15-19

A Costigliole d'Asti la mostra 'Confini invisibili' di Piergiorgio Panelli

Sabato 2 luglio alle 17 si inaugura  al castello di Costigliole d’Asti, in Piazza Vittorio Emanuele II n. 8, “Confini Invisibili”, personale dell’artista Piergiorgio Panelli.

La mostra patrocinata dal Comune di Costigliole d’Asti sarà presentata dal prof. Davide Sandalo con testi in catalogo del critico Carlo Pesce ed è una raccolta di opere recenti, ispirate al dialogo tematico uomo- natura che negli ultimi anni l’artista piemontese affronta confrontandosi con una visione etica filosofica della lentezza. In questa ultima personale Panelli racconta una sua visione del senso di confine e sconfinamento, reale e virtuale, sempre coinvolgendo le luci e le forme della natura: nascono percorsi ibridi tra pensiero e colore, tra luci ed ombre, tra vita e morte, tra gesto e materia.

Scrive di Lui Carlo Pesce: “Abbiamo assistito a lenti cambiamenti nella pittura di Piergiorgio Panelli. Gli esordi corposi si sono negli anni trasformati in superfici più diafane, alleggerite del carico cromatico che ancora contende alla luce la priorità del paesaggio astratto assoluto protagonista della sua opera.

È l’immaterialità della luce che sostiene la materialità della cromia. È una luce che assume il carattere di un alone che circonda le strutture cellulari che compongono il paesaggio. La luce ha anche un valore cronologico, un elemento che sembra condurci sui limiti del reale per mostrarci una sorta di oltremondo alla base di una visione che ci spinge verso l’opera. Si tratta di flash nascosti o evidenti che rivelano il sovrapporsi di istanti che ricreano le coordinate di un linguaggio carico di energie positive.

La mostra proseguirà sino al 31 luglio con i seguenti orari: venerdì 15-19 sabato e domenica 10,30-12,30/ 15-19 - info: manifestazioni@costigliole.it

Biografia di Piergiorgio Panelli

Artista e critico d'arte, nato a Casale Monf. (AL) nel 1961, vive e lavora a Calliano. Allievo all'Università di Torino, nella specializzazione in storia dell'arte contemporanea, dei prof. M .Rosci e P.Dragone,P Simondo. Collabora con scritti d'arte contemporanea sul bisettimanale "Il Monferrato" dal 1987 e su altri periodici, tra i quali La Grinta. Compone le prime opere pittoriche nel 1977 ed espone con personali dal 1981. Nel 1982 viene presentato da Albino Galvano alla Promotrice Belle Arti di Torino. Dal 1986 concretizza la sua ricerca mettendo in evidenzia il rapporto uomo-natura esasperato, coinvolgendolo in un contesto gestuale, materico, di simbologia naturalistica, definito "Ecosuperficiale". Il 24 marzo 1987 con P.Pusole, B.Zanichelli, A.Barbato, G.Parodi, G.Cavalli, P. Barola, è uno dei promotori del manifesto artistico ecologico "Tracce d'acque profonde sogniamo", nel 1988 conosce Bruno Munari.
Dal 1995 è ideatore e curatore di "Arteinfiera" a Casale Monferrato. Nel 1993 espone con i nuovi futuristi alla galleria Rino Costa. Nel 1999 è finalista del premio nazionale Ennio Morlotti ad Inbersago (CO). Nel 2003 è stato curatore del museo delle opere del maestro Enrico Colombotto Rosso nel palazzo comunale di Pontestura (AL), inoltre con Colombotto Rosso ha collaborato ad alcuni eventi visivi e mostre. Nel 2008 pubblica il libro di poesie dal titolo "Il silenzio è blu", illustrato con 15 chine di Colombotto Rosso. Alcune sue opere sono in collezioni private e pubbliche quali: Raccolta di arte contemporanea, Comune di Castellanza (VA), Villa Pomini, Università di Casale Monferrato, Fondazione Enrico Colombotto Rosso, comune di Alessandria Biblioteca civica, Collezione pubblica di Villa Vidua a Conzano (AL), collezione Calvi di Bergolo castello di Piovera (AL), museo dei Lumi Sinagoga Casale Monferrato (AL). Tiene corsi di storia dell’arte contemporanea all’Unitrè di Acqui Terme e per “ Italia Nostra” nella città di Alessandria. Dal 2010 al 2016 ha fatto parte del gruppo d’arte internazionale Artmoleto. Dal 2015 al 2019 è stato presidente della Consulta Cultura del Comune di Casale Monferrato. Direttore artistico della raccolta museale di arte contemporanea dedicata a San Valerio nella parrocchia di Occimiano (AL).

Dal 1981 espone in numerose personali e mostre di gruppo in Italia ed all’estero, in numerose città tra le quali Torino,Milano,Roma, Brescia, Casale Monferrato, Alessandria, Asti, Vercelli, Novara, Cuneo, Imbersago (Co), Acqui Terme,Vigevano, Pavia, Mantova, Conzano (AL), Valenza , Mortara, Colonia, Vienna, Praga, Vence, ecc.

Hanno scritto di lui: Lucio Cabutti, Enzo De Paoli, Edoardo Di Mauro, Giovanna Barbero, Roberto Moroni, Aldo Spinardi, Antonio Oberti, Davide Conenna, Francesca Bonazzi, Luciana Schiroli, Jean Servato, Serena Leale, Davide Sandalo, Felice Moscone, Giuliana Bussola, Maurizio Romanelli, F.R.Rayo, Ivaldo Carelli, Nino Triulzi, Nadia Presotto Luparia,Pio Carlo Barola, G.Prassi, Enrico Colombotto Rosso, Silvio Manzotti, Carlo Pesce, Elisabetta Raviola, Francesca Liotta, Giuse Vipiana Albani, Armando Brignolo.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium