/ Sanità

Sanità | 04 ottobre 2022, 12:21

Covid, con Centaurus più contagi. Regione Piemonte: "Fate il vaccino il prima possibile"

Sulle ospedalizzazioni non è allarme, ma l'invito di Marnati è di "fare molta attenzione perché l'inverno è alle porte"

MerfePhoto

MerfePhoto

Il Covid ha ripreso a "mordere" e i contagi sono nuovamente schizzati in alto in Piemonte, così come nel resto d'Italia, a causa della nuova variante Centaurus che sembra cinque volte più contagiosa. E la Regione, per voce dall'assessore regionale Matteo Marnati, lancia un chiaro appello: "Fate il vaccino il prima possibile perché sarà un autunno complicato". 

"Meno attenzione e virus in crescita" 

Se dopo due anni e mezzo i piemontesi speravano di lasciarsi la pandemia alle spalle, purtroppo ormai bisogna fare i conti con un virus con cui convivere. Una constatazione che porta molti di noi a non usare più le misure di prevenzione, come le mascherine. "Rispetto all'anno scorso - spiega Marnati - c'è meno attenzione del rischio. In realtà i numeri, come conferma il report uscito questa mattina, ci dicono che sta crescendo molto, forse più del 2021 e circola molto di più". E se sulle ospedalizzazioni non è allarme, l'invito della Regione è di "fare molta attenzione perché l'inverno è alle porte". 

"Fate il vaccino il prima possibile" 

"Oggi - ha poi aggiunto Marnati - c'è una nuova variante, che si chiama Centaurus. Anche in questa evoluzione saranno importanti i nuovi vaccini con cui cercheremo di tutelare prioritariamente le realtà più fragili. Il messaggio che diamo è: fate il vaccino il prima possibile perché sarà un autunno complicato". 

"Non c'è la preoccupazione degli anni scorsi, ma bisogna fare molta attenzione: non bisogna scherzare con questo virus, che si è evoluto ancora rispetto a quello di quest'estate e circola molto più facilmente" ha concluso l'assessore.

Cinzia Gatti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium