/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 28 gennaio 2023, 18:58

"Chiediamo aiuto anche ai cittadini, dietro a un banco vive una famiglia". Nuovo sit-in degli ambulanti astigiani

Oggi anche un volantino per i clienti e un banchetto per una raccolta firme. Martedì importante incontro in Comune. "Se non ci saranno risposte, mercoledì il mercato è a rischio"

"Chiediamo aiuto anche ai cittadini, dietro a un banco vive una famiglia". Nuovo sit-in degli ambulanti astigiani

Nuovo sit in al mercato di Asti, oggi alle 15.30, dove gli ambulanti lottano ormai da tempo per evitare lo spostamento in piazza del Palio e ritornare all'orario pieno.

Oggi, per la prima volta, i clienti hanno ricevuto un volantino che è anche un appello.

Un mercato cittadino è sempre stato un punto importante per la socialità e l’economia del territorio – si legge nel volantino degli aderenti al G.O.IA. –. Il mercato ha sempre avuto grande importanza a livello regionale, dando la possibilità di fare acquisti di qualità a prezzi modici fino a tarda ora".

"Oggi - si legge ancora -, dopo anni di assenza dell’amministrazione alle varie richieste di riordino dei banchi, con la scusa della vocazione turistica della città, si decide per la delocalizzazione accorpando tutto in piazza del Palio, mettendo a rischio decine di posti di lavoro portati avanti da generazioni. Chiediamo aiuto anche ai cittadini, perché dietro ad un banco vive una famiglia. Aiutateci a mantenere in vita la Città di Asti”.

I cittadini hanno potuto firmare e le firme hanno superato, al momento le 2500. Durante il sit in, sono passati gli assessori Bovino e Giacomini con la polizia locale, ma non hanno incontrato gli ambulanti.

Martedì prossimo il Comune li riceverà insieme alla commissione in carica. "Se non risolveremo nulla - spiegano - mercoledì potremmo decidere di non fare il mercato".

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium