/ Attualità

Attualità | 01 marzo 2023, 20:28

Ricordati in questura i caduti della Polizia di Stato

Nel corso di una sobria cerimonia alla presenza del prefetto, del questore e di numerosi associati ANPS

Due immagini (la seconda a fine articolo) della cerimonia svoltasi questa mattina

Due immagini (la seconda a fine articolo) della cerimonia svoltasi questa mattina

In mattinata, Gianni Faita, neo presidente della Sezione astigiana dell’Associazione Nazionale Polizia, ha deposto una corona al Monumento ai Caduti della Polizia di Stato che si trova nel cortile interno della Questura di Asti.

La cerimonia semplice e sobria si è svolta alla presenza del Prefetto Claudio Ventrice e del Questore Sebastiano Salvo, delle rappresentanze sindacali e di alcuni soci dell’ANPS astigiana con la benedizione dell’Assistente spirituale della Polizia di Stato don Augusto Piccoli.

Faita, nel suo breve discorso di saluto ha ringraziato, le autorità presenti, i consiglieri e tutti gli Associati della Sezione ANPS che hanno accettato favorevolmente il suo desiderio di deporre una corona in memoria dei Caduti della Polizia di Stato come suo primo atto da presidente ANPS della Sezione di Asti. Una cerimonia che ha fortemente desiderato per ricordare le vittime del dovere della Polizia di Stato e che con molti dei quali ha condiviso il suo percorso professionale.

Sono stati ricordati gli Agenti Manganiello, Cambrusano e Pegorin, e anche la memoria di tutti i defunti della Polizia di Stato che hanno dedicato, all’Istituzione e agli astigiani, tanta parte della loro vita e tanti sacrifici, per una società migliore. In ultimo il neo presidente ha voluto ricordare il padre, anche lui poliziotto, scomparso sedici anni fa.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium