/ Scuola

Scuola | 18 aprile 2023, 11:42

La questura di Asti collabora con le scuole per educare alla sicurezza stradale e online [GALLERIA FOTOGRAFICA]

Il progetto, sviluppato da veri e propri "team didattici", ha previsto anche un concorso riservato agli studenti

La questura di Asti collabora con le scuole per educare alla sicurezza stradale e online [GALLERIA FOTOGRAFICA]

La cultura della legalità e dei valori civili rappresentano un tema centrale nella società di oggi. Per questo motivo, il Dipartimento della Pubblica Sicurezza ha avviato una campagna di sensibilizzazione a livello nazionale, coinvolgendo naturalmente anche la Questura di Asti.

Nel corso dell'anno scolastico, gli Uffici di Specialità della Polizia di Stato della Provincia hanno promosso momenti di incontro e confronto con gli studenti delle scuole elementari, medie e superiori. Lo scopo principale di questi incontri è stato quello di favorire la cultura della legalità e dei valori civili quali il rispetto delle regole, la solidarietà e l'inclusione.

In particolare, per la scuola primaria, sono state affrontate le tematiche della Cittadinanza attiva e Costituzione, ed il personale di Polizia ha affiancato i docenti anche sulle tematiche del rispetto dell'ambiente e sui temi dell'inclusione.

Per la scuola secondaria, oltre alle tematiche della Cittadinanza attiva e Costituzione, il personale della Polizia di Stato ha trattato anche i temi della cittadinanza digitale e della sicurezza online, nonché quelli legati all'evoluzione del significato di amicizia nell'era dei social network e di internet, alle devianze giovanili ed ai comportamenti trasgressivi ed illeciti posti in essere sull'influenza delle tendenze imposte dalla rete o dalle correnti musicali emergenti.

I moduli proposti agli studenti sono stati sviluppati da veri e propri "team didattici" composti da professionalità della Polizia di Stato e rispettivamente delle Volanti della Questura, della Polizia Scientifica, della Polizia Stradale, della Polizia delle Comunicazioni e della Polizia Ferroviaria.

Il progetto ha visto anche la promozione di un concorso, destinato agli studenti che hanno partecipato agli incontri. Questi ultimi hanno preparato lavori sui temi sviluppati assieme, quali elaborati di testo, arti figurative, graphic novel o fumetti con protagonista il Commissario Mascherpa, video o spot.

I lavori pervenuti in Questura sono stati valutati da una commissione nominata dal questore Sebastiano Salvo, che ha selezionato i lavori che sono stati inviati al Ministero dell'Interno - Dipartimento della P.S., dove una commissione centrale selezionerà gli elaborati vincitori a livello nazionale, che verranno resi noti nei prossimi giorni:

SCUOLE ELEMENTARI

  • Scuola Primaria Michelangelo Buonarroti di Asti – Elaborato grafico della classe 4B;

  • Scuola Primaria Rio Crosio di Asti – Scrivo una pagina di diario – di un’alunna della classe 4B;

  • Scuola Primaria Galileo Ferraris di Asti – PowerPoint SuperEroi della classe 4B VS Super errori;

SCUOLE MEDIE

  • Scuola Secondaria di I grado “G.B. De Rolandis” Castell’Alfero (AT) – Fumetto delle classi terze;

  • Scuola Secondaria di I grado “C. Zandrino” di Mombercelli (AT) – Disegno di un alunno della classe 3A.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium