/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 19 maggio 2023, 09:58

A impatto zero l’assemblea dei record di Banca d’Alba (VIDEO)

Quasi ventimila persone in presenza per un evento a zero emissioni grazie all’iniziativa di sostenibilità dell’istituto, che in collaborazione con Treedom ha anche creato una foresta di 600 alberi in Ecuador

L'assemblea di Banca d'Alba (foto Enzo Massa)

L'assemblea di Banca d'Alba (foto Enzo Massa)

Poco meno di ventimila persone in presenza per un evento a zero emissioni. C’è anche questo dato tra i record dell’ultima assemblea dei soci di Banca d’Alba, tenuta domenica 7 maggio nei padiglioni di piazza Medford ad Alba, la più partecipata nella storia dell’istituto di credito dopo quella del 2019: 18.531 soci contro il record pre pandemia di 16.461.

Per la prima volta nella storia del credito cooperativo, l’assemblea è stata infatti “carbon neutral”: una società di consulenza ambientale, con la validazione di un ente certificato accreditato, ha calcolato in 180 le tonnellate di anidride carbonica (CO2) generate dall’evento, che la banca compenserà totalmente acquisendo crediti certificati di carbonio internazionali legati a progetti in linea con l’Agenda 2030 dell’Onu.

Banca d’Alba ha inoltre creato, in collaborazione con Treedom, una foresta di 600 alberi in Ecuador (uno per ogni dipendente dell'istituto)Paese in cui opera da vent’anni in un progetto sociale di cooperazione internazionale.

Questo per un appuntamento alla cui riuscita hanno contribuito 624 persone tra tecnici, cuochi, camerieri, addetti a sicurezza, smontaggio, assistenza (219 i dipendenti della banca coinvolti prevalentemente all’accettazione e nel padiglione assembleare) e che ha comportato l’allestimento di 11.500 metri quadrati di tensostrutture, quasi la metà dei quali per le cucine e l’area pranzo, mentre un’apposita Area Bimbi, quest’anno interamente dedicata al tema del riciclo e della sostenibilità, ha accolto 226 i figli dei soci tra i 3 e gli 11 anni.

GUARDA IL VIDEO

Un impegno nella direzione della sostenibilità ambientale che si coniuga con l’attenzione che l’istituto albese rivolge da sempre al suo territorio di riferimento. Insieme a volumi per oltre 11 miliardi di euro, a un utile record di 80 milioni e a un patrimonio ancora rafforzato a quota 459 milioni, tra i conti del bilancio 2022 approvato dall’assemblea figura infatti l’erogazione di 3.056 nuovi finanziamenti per oltre 380 milioni di euro e oltre mille mutui casa accesi, per un totale di 135 milioni.

Un bel modo, insomma, di festeggiare il 25° compleanno della banca nata nel 1998 dalla fusione delle tre casse rurali di Diano, Vezza e Gallo Grinzane. Una festa alla quale sono intervenuti il governatore del Piemonte Alberto Cirio, l’assessore regionale alla Sanità Luigi Genesio Icardi, il presidente di Federcasse Augusto dell’Erba, la vicepresidente di Iccrea Banca Teresa Fiordelisi, il direttore generale di Iccrea Banca Mauro Pastore.

C.S.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium