/ Cultura e tempo libero

Cultura e tempo libero | 26 febbraio 2024, 13:02

L'istituto di musica Verdi di Asti si prepara a festeggiare il secondo centenario della sua fondazione

Nuovi corsi e nuove proposte e sabato 23 marzo un'iniziativa sugli influssi che la musica esercita sul nostro corpo

Un open day all'istituto

Un open day all'istituto

Nel mese di marzo il Civico Istituto di Musica “Giuseppe Verdi” di Asti arricchirà la sua offerta didattica con due nuove proposte pensate per soddisfare le richieste degli appassionati di musica astigiani, per i quali il “Verdi” è punto di riferimento.

"In questo modo - spiegano dal Verdi - l’Istituto prosegue il suo cammino che lo sta portando a perdere l’immagine un po’ stantia di luogo di istruzione riservato a una ristretta platea di “specialisti”, per assumere i connotati di realtà più dinamica e viva, in grado di rivolgersi virtualmente a tutti coloro che nutrono interesse per la musica, senza porre importanza al fatto che siano giovani o adulti e in grado di leggere correntemente le note o del tutto privi di qualunque nozione di teoria musicale".

Un percorso ambizioso per un istituto che nel 2025 festeggerà il secondo centenario della sua fondazione.

La prima iniziativa è un seminario della durata di tre ore in programma sabato 23 marzo dalle 15 alle 18, che andrà a esplorare gli influssi che la musica esercita sulla sessualità, sull’osteopatia, sullo sport e sull’alimentazione, andando a creare un armonico legame in grado di fornire un prezioso aiuto a quello straordinario strumento che è il corpo umano

Questo tema sarà trattato dal dottor Claudio Giuseppe Migliore, medico osteopata cuneese che parallelamente alla professione medica si dedica attivamente allo sport come allenatore di calcio e istruttore di atletica leggera, alle discipline olistiche (shiatzu, cranio-sacrale e MTC) e alla musica (arpa e tromba).

"Questo seminario consentirà di scoprire un aspetto pratico sul nostro quotidiano della musica, che in molti casi viene vista come un mero intrattenimento".

A questa proposta si aggiunge un corso in otto incontri di storia della musica tenuto dal critico musicale Giovanni Tasso, che accompagnerà il pubblico a scoprire il programma e le innumerevoli curiosità dei concerti del segmento primaverile della rassegna concertistica “Regie Sinfonie” organizzata per il terzo anno consecutivo dall’Associazione Culturale I Musici di Santa Pelagia.

"Anche in questo caso, non è richiesta nessuna competenza musicale, ma solo una sana dose di interesse per capolavori che hanno saputo vincere la inappellabile sfida del tempo".

La quota di partecipazione a questo corso comprende anche i biglietti di tutti i concerti di “Regie Sinfonie” in programma da aprile a giugno. Entrambe le attività verranno svolte solo al raggiungimento di un numero minimo di persone iscritte; per avere ulteriori informazioni in merito, si può telefonare in orario pomeridiano alla Segreteria del “Verdi” (0141/091704-0141/1706904) o scrivere una email all’indirizzo segreteria.asti@musicidisantapelagia.com

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium