/ Asti

Asti | 26 marzo 2024, 11:12

La sport forever sorride tra i vigneti monferrini

Molti i successi di classe e le eccellenti prestazioni ottenute dagli alfieri del sodalizio astigiano nel primo rally di stagione

(Foto Elio Magnano)  Sergio Patetta e Alessandro Alocco - Peugeot 208 Rally 4 R2

(Foto Elio Magnano) Sergio Patetta e Alessandro Alocco - Peugeot 208 Rally 4 R2

I motivi per brindare non mancano per gli alfieri della Sport Forever. 

Al 7° Rally dei Vigneti Monferrini, primo appuntamento della Coppa Rally di Zona, il colori del sodalizio astigiano hanno particolarmente brillato  e grazie a prestazione di assoluto rilievo li troviamo ai vertici di numerose classifiche di classe. 

Iniziamo con Gabriele Motton e Matteo Doano vincitori dell’affollata classe Rally 4 R2 a bordo della Peugeot 208. Una vittoria ottenuta con caparbietà e con la determinazione che specie nel finale di gara ha permesso  al veloce driver di Moncalvo di tenere a bada una concorrenza assai qualificata vincendo il duello con il compagno di colori Sergio Patetta.  Reduce da una stagione particolarmente avara di soddisfazioni nell’IRC, Patetta in gara con Alessandro Alocco sulla Peugeot 208 R2 , è stato a lungo in testa nella classifica di classe lasciando poi il passo a Motton e Beghè chiudendo comunque sul terzo gradino del podio. Un risultato positivo nell’ottica di una stagione che vedrà il pilota di Neive impegnato nella Coppa Rally  Zona 2 nel Trofeo Pirelli e nell’R Italian Trophy. 

Le soddisfazioni in casa Motton continuano con il successo in classe R3 di Andrea Motton conquistato in occasione del ritorno sul sedile di destra della consorte  Erika Tappa a bordo della Renault Clio. Si festeggia anche dalle parti di Stefano Sottimano il quale insieme ad Andrea Zavattaro conquista, sulle strade di casa, un brillante  successo in classe A6 a bordo della Citroen  Saxo. Davide Manassero passa in questa occasione alla guida e insieme a Paolo Garbero raggiungono un meritato successo mettendosi in evidenza nella classe Racing Start 2.0 che ha visto brillare particolarmente la Renault Clio. 

Positiva anche la prestazione di Massimiliano Giovine e Andrea Traversa che sulle strade di casa mettono la Mg Rover curata dalla Bo Rally al primo posto nella classe N1. Una foratura allontana invece dalle posizioni di vertice Luigino e Giorgia Colla i quali portano comunque sulla pedana di arrivo la Suzuki Swift curata da Gianuzzi Motorsport chiudendo all’ottavo posto in N2. 

Poca fortuna invece per Davide Briano e Alberto Lupano  costretti allo stop a causa di un problema meccanico sulla Fiat Uno. Stessa sorte per Mattia Gozzarino navigatore di Andrea Ferrero fermi per il cedimento di un semiasse sulla Peugeot 106 N2. Al Camunia Rally che si è svolto in contemporanea con la competizione astigiana,  buono il rientro in gara per Stefano Massano e Giluia Casellato i quali portano la Renault Clio al settimo posto nella classe N3


 

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium