/ Politica

Politica | 13 aprile 2024, 20:05

Gianna Pentenero inizia da Asti: "Nel libro di questa terra vorrei scrivere pagine nuove grazie al confronto con le persone" [FOTO E VIDEO]

La candidata del Pd fissa le priorità della sua campagna elettorale: "Sanità, trasporti e sostegno ai settori in difficoltà"

Le immagini della gallery sono di Efrem Zanchettin (Merhefoto)

Le immagini della gallery sono di Efrem Zanchettin (Merhefoto)

"Ho un libro che conservo per ogni terra del Piemonte: in quello dell'Astigiano mi piacerebbe scrivere di enogastronomia, cultura, bellezza ma soprattutto del confronto costruttivo con tante persone". 

Inizia da Asti il percorso elettorale di Gianna Pentenero, candidata alle elezioni regionali del prossimo 8 e 9 giugno.  Una percorso che il Partito Democratico farà senza il Movimento 5 Stelle e che si prevede non facile per cercare di strappare la regione ad Alberto Cirio. "Abbiamo bisogno di tutto il vostro suppporto" spiega il consigliere Michele Miravalle ai militanti seduti al caffè Mazzetti durante la presentazione della candidatura. Con lui tutto lo stato maggiore del Pd astigiano e i due candidati, Maria Ferlisi e Fabio Isnardi.

Sui punti fermi della campagna elettorale, la Pentenero ha le idee chiare: "Sanità, che è un problema nazionale ma che si sente in particolare in questo territorio, trasporti e sostegno ai settori che oggi fanno molta fatica. Anche Asti non è esente dal fatto che ci sono, oggi, molte persone che fanno fatica. La Regione deve dare a questo territorio gli strumenti utili per occuparsi di queste persone, non solo dal punto di vista sanitario, ma anche nell'istruzione. LA formazione deve riacquisire il suo giusto spazio: dobbiamo garantire percorsi di istruzione che possano garantire coesione sociale".  

 Per quanto riguarda la giunta Cirio, arriva dalla candidata di una bocciatura netta: " Nonostante i problemi della Giunta Cirio, questa terra è riuscita ad esprimere delle progettualità importanti. La Regione deve avere un ruolo importante nell'accompagnare le imprese nel seguire le vocazioni del territorio"

Alessandro Franco


Vuoi rimanere informato sulla politica di Asti e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 348 0954317
- inviare un messaggio con il testo ASTI
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
LaVocediAsti.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP ASTI sempre al numero 0039 348 0954317.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium