/ Eventi

Eventi | 28 maggio 2024, 16:47

La cantina Araldica di Castel Boglione ha celebrato i suoi 70 anni: passione, riflessioni e legame con il territorio

Grande festa, insieme ai 140 soci, e tanti i temi toccati verso un futuro più ecosostenibile. In chiusura concerto di Bandabardò&Cisco

Settant'anni di storia, passione e tradizione per il vino: la Cantina Araldica di Castel Boglione festeggia un traguardo importante nel panorama vitivinicolo piemontese e italiano. Un'occasione per celebrare l'eccellenza dei suoi vini, frutto di un lavoro meticoloso e di una profonda conoscenza del territorio.

Nata nel 1954 come cooperativa, la Cantina Araldica ha saputo negli anni trasformarsi in una realtà moderna ed efficiente, pur mantenendo saldo il legame con le sue origini e con i valori della tradizione. Oggi, la cantina riunisce circa 140 soci e coltiva oltre 900 ettari di vigneti, producendo un'ampia gamma di vini di alta qualità che rispecchiano il terroir unico del Monferrato.

Per i suoi 70 anni, la cantina ha organizzato una grande festa con l'alternarsi di grandi voci quali: Luca Mercalli, presidente della Società Meteorologica Italiana e giornalista scientifico; Enzo Bianchi, fondatore della Comunità di Bose; Riccardo Cotarella, enologo e presidente dell’Assoenologi; Giorgio Penna, direttore di Crescereinsieme onlus, il prof. Vincenzo Gerbi, dell’Università degli Studi di Torino in qualità di moderatore. Tutti a dissertare di tempo nelle varie accezioni e molti applausi.

I successi della Cantina Araldica sono il risultato di un impegno costante nella ricerca della qualità e dell'innovazione. L'utilizzo di uve selezionate, provenienti da vigneti condotti con metodi di agricoltura sostenibile, e l'impiego di moderne tecnologie in cantina, permettono di ottenere vini di grande pregio che conquistano ogni anno i palati degli appassionati.

La festa è continuata, sabato, con una camminata naturalistica con degustazione e inaugurazione dell’Albero monumentale alla Tenuta Il Cascinone di Acqui Terme, e a Castel Boglione, una cena street food con le Pro loco di Castel Boglione, Montabone e Rocchetta Palafea e un affollato concerto della Bandabardò&Cisco.

Ma la Cantina Araldica non è solo produzione di vini. È anche un luogo di incontro e di condivisione, dove la passione per il vino si unisce all'amore per il territorio. La cantina organizza visite guidate e degustazioni, per far conoscere ai visitatori la storia, la filosofia produttiva e i vini di Araldica. Inoltre, è possibile acquistare i vini e altri prodotti tipici del territorio presso il punto vendita della cantina.

Domenica, dopo la S. Messa nella chiesa di Castel Boglione celebrata dal Vescovo di Acqui Mons. Luigi Testore, foto ricordo con i 140 soci dell’Araldica e un grande pranzo che ha coinvolto oltre 800 commensali tra dipendenti e collaboratori della cooperativa con le rispettive famiglie.

Resterà aperta fino a inizio giugno la suggestiva mostra fotografica che racconta per immagini i 70 anni di storia della cantina. È allestita tra le grandi botti accanto all’Enoteca Araldica di Via Roma a Castel Boglione, ed è visitabile in orari enoteca. Info: 0141 762630.

NeBa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium