/ Attualità

Attualità | 26 marzo 2019, 18:38

Igiene urbana: 88 le sanzioni da inizio anno

Il lavoro dell'Ufficio Decoro della Polizia Municipale di Asti a tutela dei punti critici della città

(foto generica di archivio)

(foto generica di archivio)


L’attività della Polizia Municipale si sviluppa anche sul rispetto dell’igiene urbana: da inizio anno sono già state comminate 88 sanzioni di cui:

  • 76 sanzioni al regolamento sulla gestione dei rifiuti urbani (rifiuti fuori dai cassonetti, ecc);

  • 11 sanzioni al regolamento del benessere animale (lordura suolo, ecc);

  • 1 sanzioni per abbruciamento di rifiuti e pericolo fumi nocivi.

Questo il lavoro svolto dall’Ufficio Decoro della Polizia Municipale di Asti che giornalmente monitora i punti critici della città e riceve segnalazioni dalla cittadinanza per colpire chi, maleducatamente e senza rispetto, abbandona rifiuti o non pulisce il suolo dalle deiezioni del proprio animale domestico lasciando una città sporca e maleodorante.

Soddisfazione per il sindaco Maurizio Rasero e l’assessore alla Polizia Municipale Marco Bona che ribadiscono quanto il rispetto delle regole di igiene urbana sia fondamentale per la convivenza tra i cittadini e la corretta vivibilità della città, sia per chi ci abita e sia per i turisti che vengono a visitare Asti.
Pertanto i controlli continueranno con l’inizio della bella stagione.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium