/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 05 dicembre 2019, 13:19

Felici (Confartigianato Piemonte) sull’ecobonus: “Il Governo abroghi lo sconto in fattura”

“L’esecutivo – aggiunge il presidente dell’associazione – non può eludere il problema, ci aspettiamo una soluzione efficace”

Felici (Confartigianato Piemonte) sull’ecobonus: “Il Governo abroghi lo sconto in fattura”

“La Commissione Industria del Senato ha compreso e condiviso le preoccupazioni ripetutamente espresse in questi mesi da Confartigianato Imprese Piemonte sui gravi effetti distorsivi della concorrenza e penalizzanti per le piccole imprese provocati dallo sconto immediato in fattura per gli interventi relativi a ecobonus e sismabonus. Ora il Governo non può eludere il problema, segnalato anche con due interventi dall’Autorità Antitrust: ci aspettiamo l’unica soluzione efficace, vale a dire l’abrogazione della norma del Decreto Crescita che prevede il meccanismo dello sconto in fattura”.

Così si è espresso Giorgio Felici, presidente di Confartigianato Piemonte, commentando la risoluzione parlamentare approvata  all’unanimità dalla Commissione Industria del Senato che impegna il Governo a individuare adeguati meccanismi di protezione temporanei per le piccole e medie imprese e a dare seguito alle raccomandazioni dell'Autorità Antitrust in tema di ricadute sulle filiere produttive di settore dei sistemi di incentivazione per la riqualificazione energetica degli edifici.

Secondo Confartigianato, con l’applicazione dello sconto in fattura in 5 anni le piccole imprese del ‘sistema casa’ (costruzioni, installazione impianti, serramenti) registreranno riduzioni dal 37% al 58% del fatturato sul segmento interessato dalle detrazioni fiscali per riqualificazione energetica.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium