/ Cultura e tempo libero

Cultura e tempo libero | 20 febbraio 2020, 18:43

Sabato alla Casa del Popolo Ricky Avataneo e Igor Vazzaz

Dalle 21.30 con lo spettacolo "Della gèna e della bega. Viaggio musicale tra Piemonte e Toscana, trascurando la Liguria"

Ricky Avataneo (foto Facebook)

Ricky Avataneo (foto Facebook)

Sabato torna alla Casa del Popolo Ricky Avataneo, che porterà, in compagnia di Igor Vazzaz, lo spettacolo "Della gèna e della bega. Viaggio musicale tra Piemonte e Toscana, trascurando la Liguria".

Il concerto inizierà alle 21.30. Prima della musica cena a 15 euro a persona. Prenotazioni al 366/3792000.

Un piemontese e un toscano, una strana coppia che ha come base la musica folk. Entrambi appassionati di Bob Dylan e della musica popolare di Piemonte e Toscana, passando per il cantautorato di fine Novecento. Ne esce uno spettacolo che è un continuo alternarsi di lingue, sonorità, ritmi e antropologie: la "gèna", il connaturato pudore piemontese, e la "bega", la vocazione al conflitto dei toscani.

Canzoni d’autore e suggestioni da ballata popolare, fra dialetti, racconti nuovi e antichi, chitarre, armoniche a bocca, ghironda e tamburello. Con l’intento di far incontrare, fra il serio e il faceto, due popoli dal carattere opposto: piemontesi e toscani, uniti da strofe e ritornelli riecheggianti, come se non ci fosse, di mezzo, la Liguria.

Chi è Ricky Avataneo

È un cantastorie, musicista folk, scrittore, animatore musicale in campo sociale. Fondatore e front-man della band folk-rock Polveriera Nobel. Nelle sue canzoni convivono la lingua italiana e il dialetto piemontese. Ha condiviso il palco con YoYo Mundi, Tetes de Bois, Luca Barbarossa, Gigi Giancursi, L'Orage. Ha all'attivo due romanzi di cui l'ultimo, "Antifurto", uscito nel 2017.

Chi è Igor Vazzaz

È uno studioso e critico teatrale. a pubblicato il libro “Cioni Mario… di Benigni – Bertolucci per Roberto Benigni”, primo e unico studio dedicato alla maschera che contraddistingue la prima parte della carriera del celebre comico. Da cantante e autore, ha
pubblicato i dischi “Nonostante Maria (va tutto bene)” con i Tarantola 31 (2013) e “Toscani randagi” con La Serpe d’Oro (2017). Nel 2016 debutta a Lugano nello spettacolo “Io, Pierre Riviere, avendo sgozzato mia madre, mia sorella e mio fratello”.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium